rotate-mobile
Cultura

“Il Giorno che Verrà” al festival di Lecce

LECCE – “Il giorno che verrà” apre martedì prossimo 9 aprile il Festival del Cinema Europeo al Cinema Massimo di Lecce.

LECCE ? Da tempo Lecce è coinvolta, non fosse altro che per ragioni legate al regime dei venti, dalle questioni ambientali brindisine, e soprattutto dalle emissioni in atmosfera, così come sono coinvolte dall?impatto ambientale dell?Ilva di Taranto i centri che si trovano nella parte ovest della provincia di Brindisi. Non è un caso, perciò, che martedì prossimo, 9 aprile, presso il Cinema Massimo di Lecce, la prima serata del Festival del Cinema Europeo sia riservata alla proiezione del film documentario ?Il Giorno che Verrà? del regista Simone Salvemini.

?Sarà un occasione per fare il punto sulla situazione del territorio?, annota il regista brindisino, visto che la serata coinvolgerà un nutrito parterre di ospiti. Ecco l?elenco: i medici Giuseppe Latini e Maurizio Portaluri di Brindisi, Maurizio Mazza di Taranto e Giuseppe Serravezza di Gallipoli; il professore Fernando Boero di Unisalento; Nando Popu dei Sud Sound System; Riccardo Rossi e Ornella Tarullo dei No al Carbone; Roberto Aprile del Cobas di Brindisi; Luigi De Luca vicepresidente di Apulia Film Commission; il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales. Moderatore, Anna Caputo dell?Arci di Lecce.

Il documentario ?Il giorno che verrà?, dedicato alla vita accanto agli insediamenti industriali brindisini, sarà presentato dallo stesso regista Simone Salvemini, e dal direttore del festival, Alberto La Monica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il Giorno che Verrà” al festival di Lecce

BrindisiReport è in caricamento