rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cultura

Il "Nido" di Azzurra Cecchini

BRINDISI - Dopo aver proposto al pubblico sabato 29 e domenica 30 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal MiBac le installazione e la performance, esito della sua residenza d'artista presso il Map, Museo Mediterraneo dell'Arte Presente, nell'ex chiesa di San Michele Arcangelo delle Scuole Pie, in via Tarantini 37 a Brindisi, Azzurra Cecchini sarà protagonista con la sua mostra ancora nella settimana in corso, che per Sabato 6 Ottobre prevede la ottava edizione della Giornata del Contemporaneo, il grande evento che, dal 2005 , Amaci - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani - dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico.

BRINDISI - Dopo aver proposto al pubblico sabato 29 e domenica 30 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal MiBac le installazione e la performance, esito della sua residenza d'artista presso il Map, Museo Mediterraneo dell'Arte Presente, nell'ex chiesa di San Michele Arcangelo delle Scuole Pie, in via Tarantini 37 a Brindisi, Azzurra Cecchini sarà protagonista con la sua mostra ancora nella settimana in corso, che per Sabato 6 Ottobre prevede la ottava edizione della Giornata del Contemporaneo, il grande evento che, dal 2005 , Amaci - Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani - dedica all'arte contemporanea e al suo pubblico.

Anche il Map di Brindisi con i musei associati ad Amaci, accanto a tutte le istituzioni italiane che liberamente decidono di aderire all'iniziativa, apre gratuitamente le porte con le opere in mostra dell'artista e architetto brindisino. L'evento intitolato Nest (Nido), curato da Katiuscia Di Rocco, direttrice della Biblioteca arcivescovile "A. De Leo", e Massimo Guastella , docente di Storia dell'arte contemporanea all'Università del Salento, propone all'interno dell' ex chiesa di San Michele delle Scuole Pie, i segni grafici e illustrativi su carta, su tele e sui "libri muti" che Azzurra Cecchini ha realizzato a partire dal 24 settembre, data di avvio della sua residenza nel Map, incentrata in particolar modo sull'icona del pesce: sia in un corrispondenza ideale con la spiritualità cristiana del luogo sacro l'ecclésia sia nella reiterrata rappresentazione del pesce, che corrisponde alla parola greca icthys, acrostico di Jesùs Christòs Theoù Yiòs Sotèr (Gesù Cristo Salvatore figlio di Dio).

Accanto ai richiami cristiani il forte appello ambientalista, che nelle poetiche di Cecchini mira a sollevare l'attenzione a tutela dell'ambiente e della costa, di cui il pesce diviene rimando simbolico del nostro tempo, che nel tempio è rimarcato dall'assillante ticchettio delle sveglie diffuso nell'aula della chiesa dalle casse acustiche. Vi si avverte un clima ludico rimarcato dalla "pala d'altare" in cui l'artista è fotografata seduta con una borsa e un pesce che citano due pitture settecentesche presenti tra gli arredi della chiesa. Mentre la settimana di residenza è testimoniata dai video che sui monitor scorrono per far conoscere situazioni e momenti della creatività artistica.

In occasione della Giornata del Contemporaneo, sabato sarà presentata la performance site specific la lunga guida decorata dai simboli cittadini brindisini - dal monumento al Marinaio alle ciminiere delle industrie - eseguita da Azzurra Cecchini durante l'inaugurazione nelle riprese del videomaker Niccolò Lanìa e prodotta da Cracc Srl. Azzurra Cecchini per la realizzazione di Nest si è avvalsa di ospiti e collaborazioni quali il fotografo Piero Marsili Libelli, i video libri muti dell'associazione ContrOnda con Giampaolo e Claudio Frascella, i costumi di Angelo Antelmi e il tecnico del suono Paolo Montinaro.

La mostra, che resterà aperta sino a domenica 7 ottobre 2012, è visitabile nei prossimi giorni dalle 17 alle 20 e solo su richiesta dalle 10,30 alle 13esclusivamente per gruppi di almeno venti visitatori; la mostra è stata ideata e organizzata da Cracc Srl (Conservazione e Ricerca Arti e Culture Contemporanee) società spin-off dell'Università del Salento, in collaborazione con la Fondazione Biblioteca Annibale De Leo di Brindisi, il Laboratorio Tasc del Dipartimento di Beni Culturali dell'ateneo salentino e il Centro Studi "Edgardo Simone" editore della testata culturale on web "MonitorArti". La Giornata del Contemporaneo programmata per il Map di Brindisi proseguirà mercoledì 10 ottobre alle ore 19,00 con un nuovo evento site specific : il progetto Anthozoa, ideato ed eseguito dalla performer e body-artista Mona Lisa Tina. (nota del Cracc Srl - +39 3467535630 / +39 3889562933 / +39 3382618983)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Nido" di Azzurra Cecchini

BrindisiReport è in caricamento