rotate-mobile
Cultura Francavilla Fontana

Il partigiano Antonio Somma

FRANCAVILLA FONTANA - In un libro-intervista la storia di “Scugnizzo”, nome di battaglia del partigiano divenuto poi dirigente politico e sindacale, Antonio Somma.

FRANCAVILLA FONTANA - La storia di "Scugnizzo", nome di battaglia del partigiano divenuto poi dirigente politico e sindacale negli anni successivi, Antonio Somma, è stata raccontata in un libro-intervista scritto da Alessandro Rodia che sarà presentato venerdì 7 giugno, alle 18.30, presso la sala convegli di Palazzo Imperiali a Francavilla Fontana.

Il libro intitolato "La storia di un protagonista del Sud, Antonio Somma" (Locorotondo editore) sarà presentato dal giornalista Peppino Caldarola, curatore dell'introduzione, dal prof. Giuseppe Fedele, già sindaco di Francavilla Fontana e, in rappresentanza dell'Anpi, dall'onorevole Giovanni Battafarano. A coordinare il dibattito sarà Concetta Somma, mentre i saluti della città di Francavilla Fontana saranno portati dal commissario prefettizio, Mariarita Iaculli.

Nella ricerca che Alessandro Rodia fa su Antonio Somma, sono ripercorse le tappe fondamentali della vita del partigiano nato in provincia di Salerno ma legato indissolubilmente alla Puglia e alla città di Francavilla Fontana. Lo "scugnizzo" Somma, dopo la sua esperienza di prigioniero rinchiuso prima nel campo di concentramento di Bolzano e poi in quello di Mauthausen, rivestì molte prestigiose cariche. Divenne, infatti, dirigente sindacale Cgil, segretario del Pci della provincia di Brindisi e dirigente regionale e nazionale del partito, consigliere comunale di Francavilla Fontana, vice presidente del consiglio regionale della Puglia, presidente dell'Anpi Puglia e presidente della Confederazione italiana agricoltori di Brindisi.

Antonio Somma, scomparso il 2 ottobre 2005, ha voluto raccontare ai più giovani, nelle scuole e nelle manifestazioni, la sua esperienza, la sua testimonianza di lotta per l'affermazione della libertà e della democrazia. Al libro e alla vita di questo protagonista della storia meridionale è stata dedicata una pagina Facebook che ha lo stesso titolo del volume. Dal libro emerge con forza una certezza: allora diventare dirigenti politici e sindacali richiedeva una storia personale di impegno, sacrifici e studio. E oggi?

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il partigiano Antonio Somma

BrindisiReport è in caricamento