menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Libro delle Anime - copertina

Il Libro delle Anime - copertina

Incontro con la Brindisi del 1754

BRINDISI - Qual era la qualità della vita a Brindisi 250 anni fa? Come si viveva in città, quali erano le attività della popolazione? Quanti erano gli abitanti? E quali i cognomi e i nomi più comuni? E le strade si chiamavano come oggi? Lo si può scoprire leggendo “Il libro delle anime - Brindisi 1754, società, toponomastica, mestieri”, una ricerca coordinata da Loredana Vecchio, con prefazione di Katiuscia Di Rocco, che la Hobos Edizioni di Brindisi ha stampato in un libro che sarà nei prossimi giorni in libreria.

BRINDISI - Qual era la qualità della vita a Brindisi 250 anni fa? Come si viveva in città, quali erano le attività della popolazione? Quanti erano gli abitanti? E quali i cognomi e i nomi più comuni? E le strade si chiamavano come oggi? Lo si può scoprire leggendo "Il libro delle anime - Brindisi 1754, società, toponomastica, mestieri", una ricerca coordinata da Loredana Vecchio, con prefazione di Katiuscia Di Rocco, che la Hobos Edizioni di Brindisi ha stampato in un libro che sarà nei prossimi giorni in libreria.

Al libro, stampato presso la Italgrafica di Oria, in vendita al prezzo di 15 euro, è allegato anche un cd che comprende l'elenco dei nuclei famigliari della città, dove abitavano, la loro condizione. Il lavoro sarà presentato al pubblico sabato 15 dicembre prossimo, alle ore 17,30, presso il salone del Museo Provinciale in piazza Duomo, con la partecipazione del prof. Angelo Massafra, ordinario di Storia Moderna presso la facoltà di Lettere dell'Università di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento