rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cultura

L’Ercole da 2 giorni è al Ribezzo

BRINDISI – L’Ercole Brindisino si trova da 2 giorni all’interno del museo archeologico provinciale “Francesco Ribezzo”.

BRINDISI - L'Ercole Brindisino si trova da 2 giorni all'interno del museo archeologico provinciale "Francesco Ribezzo". La preziosa statua marmorea è arrivata a Brindisi intorno alle 11 di mercoledì, a bordo di un treno partito da Napoli. L'opera è stata trasferita al terzo piano del museo di Piazza Duomo, nella sala dei mosaici. La prossima settimana, a partire da mercoledì, verrà esposta al pubblico nella sezione dedicata all'arte romana.

Il manufatto va maneggiato con cura e deve essere sottoposto a una serie di trattamenti. Per decenni, l'Ercole è rimasto confinato nei depositi del museo archeologico di Napoli, completamente inaccessibile al pubblico. La Soprintendenza ai beni archeologici di Napoli e Pompei non ne voleva sapere di lasciare l'opera ai brindisini (ad eccezione di un prestito di 2 anni concesso nel 2003, grazie all'iniziativa di Danilo Schifeo, allora presidente della Circoscrizione Centro) e sosteneva che la statua fosse emersa dagli scavi di Ercolano, negando una verità certificata dai documenti storici.

L'Ercole venne alla luce nell'ottobre del 1762, nei pressi di largo San Paolo. La statua venne subito trasportata a Napoli, per impreziosire la collezione di Re Ferdinando IV, sovrano del Regno delle 2 Sicilie.

La dottoressa Angela Marinazzo, direttrice emerita del Ribezzo, avrebbe voluto riportare la scultura a Brindisi per l'ottobre del 2012, in occasione dei 150 anni dalla scoperta. Ma l'infinito iter burocratico che accompagna il trasferimento di un'opera d'arte si è concluso solo in questi giorni.

Cesare Castelli, commissario prefettizio della Provincia, ha strappato alla Soprintendenza campana un prestito di 18 mesi. La speranza è che la chioma riccioluta dell'Ercole giovinetto possa restare a Brindisi per sempre. Nei prossimi giorni, intanto, verranno stampati i depliant celebrativi realizzati grazie al supporto economico di Confindustria.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Ercole da 2 giorni è al Ribezzo

BrindisiReport è in caricamento