menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Lo Sfasciafamiglie": il romanzo d'esordio di un autore brindisino

L'opera, comico umoristica, è disponibile già in versione Ebook su tutti i canali Amazon, mentre le copie cartacee saranno disponibili dal 10 aprile, sempre su Amazon e sui siti ad esso correlati

Le vicende di uno “sfasciafamiglie” che sogna di diventare santo si incrociano con la storia di un boss con un debole per l’attrice Eleonora Giorgi nel romanzo comico umoristico “Lo sfasciafamiglie - chi cerca la santità trova un divorzio” (casa editrice Gds Edizioni Eve) scritto dall’autore brindisino Srefani Rogolo, che vive e lavora a Firenze.

Le vicende della storia girano intorno alla figura del protagonista, il brindisino Santino Capareola. L'uomo fin da bambino sogna di diventare Stefano Regolo-2Santo così come lo sono diventati tutti i suoi eroi (I Santi ovviamente, San Teodoro D'Amasea , Santo Patrono di Brindisi in primis.). La sua esistenza è quindi vissuta in funzione del raggiungimento di questo giusto obiettivo che va a scontrarsi con l'insolita professione di R.C.S (risolutore controversie sociali), conosciuto volgarmente con l'appellativo di "sfasciafamiglie".

Ed è così che la vita di Santino va avanti, tra tante preghiere ed altrettante risoluzioni familiari, fino a quando non viene fatto saltare in aria il matrimonio sbagliato...quello di Don Santuzzo Ballistreri, capoclan dei "Padeddari", boss mafioso sfigato, nonché fan appassionato dell'attrice Eleonora Giorgi. Qui, tra una confessione e l'altra, la verità finisce col venire a galla.

Il libro è disponibile già in versione Ebook su tutti i canali Amazon, mentre le copie cartacee saranno disponibili dal 10 aprile, sempre su Amazon e sui siti ad esso correlati. Stefano Regolo si diletta a scrivere narrativa dall'età di undici anni. "Lo sfasciafamiglie" è il suo primo romanzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento