rotate-mobile
Cultura

Lungo i binari della Sud-Est

BRINDISI – In concomitanza all’evento Anci a Brindisi, questa sera alle ore 18,30 presso la sede dell’università di Bari al rione Casale nel capoluogo, si terrà una serata culturale organizzata dalla sede brindisina dell’Università degli studi di Bari – Aldo Moro, in collaborazione con il corso di studi Progettazione e gestione delle attività culturali. La mostra si prolungherà sino al 9 ottobre prossimo.

BRINDISI - In concomitanza all'evento Anci a Brindisi, questa sera dalle ore 18,30 presso la sede dell'università di Bari al rione Casale nel capoluogo, si terrà una serata culturale organizzata dalla sede brindisina dell'Università degli studi di Bari - Aldo Moro, in collaborazione con il corso di studi Progettazione e gestione delle attività culturali. La mostra si prolungherà sino al 9 ottobre prossimo.

Il progetto è stato ideato e realizzato dalle Ferrovie del Sud Est in collaborazione con la fotografa Nancy Motta. Tale mostra ha attirato l'attenzione dell'Università degli studi di Bari, presente a Brindisi con vari corsi di laurea, ed in particolare del corso di Progettazione e gestione delle attività culturali in quanto, in base al suo ordinamento didattico, il suddetto corso di laurea si propone di formare operatori atti a dare un contributo alla promozione culturale del territorio.

La mostra, attraverso le immagini, racconta la rete ferroviaria del Sud Est in provincia di Bari, Lecce e Taranto. Il "viaggio fotografico" è diviso per tratte e si compone di 48 immagini di grande formato allestito in due vagoni passeggeri opportunamente modificati, che sosterranno presso la Stazione di Brindisi dal 6 al 9 ottobre ed è completato da un dvd che, attraverso fotografie e suoni campionati lungo la rete ferroviaria, ripropone un viaggio immaginario della durata di 8 minuti con contributi del fonico Matteo Brandi e dell'editor Danilo Azzurretto.

Della mostra è stato pubblicato un volume (Locorotondo Editore) nel 2010 che consta di 216 pagine e accoglie i contributi critici del giornalista Raffaele Gorgoni e del professore Massimo Guastella dell'Università del Salento. Oggi osserviamo che parte della realtà ritratta nel libro non esiste già più; ci sono treni nuovi, nuovi sistemi dei banchi controllo, nuovi binari che hanno velocizzato le percorrenze. È una realtà che è cambiata e che continua nel suo processo di modernizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lungo i binari della Sud-Est

BrindisiReport è in caricamento