La Passione Vivente a Cellino

CELLINO SAN MARCO - Anche quest'anno la compagnia "Te lu Ntartieni" presenta la Passione Vivente, sabato 20 aprile, dopo due rinvii per maltempo che hanno traslato l'evento al giorno più indicato, il sabato santo, per la rappresentazione degli eventi sacri durante la crocifissione di Gesù prima della sua morte e resurrezione. A partire dalle 18, 30 saranno tanti i figuranti che prenderanno parte alla trasfigurazione di Cristo partendo da via Squillano, zona 167 con accesso da via Falcone. Un luogo fortemente voluto dalla compagnia che da anni organizza l'evento, in segno di vicinanza al quartiere periferico e dai suoi abitanti che per l'occasione si sono messi a disposizione degli organizzatori aprendo le loro case, i garage e per qualsiasi bisogno della compagnia che anche in questa edizione ha dato il meglio di se per l'organizzazione dell'evento. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna la magia nel porto di Brindisi: nuovo appuntamento con il concerto all'alba

    • solo oggi
    • 9 August 2020
    • scalinata Virgilio
  • L’arte che incontra l’arte a masseria Palombara

    • dal 1 August al 27 September 2020
    • masseria palombara
  • Notre Dame De Paris, l’opera moderna più famosa al mondo al Forum Eventi di San Pancrazio

    • dal 13 al 15 August 2020
    • Forum Eventi
  • Dopo il successo del 2019 si replica il 3° concorso fotografico "Summer Polaroid" al tempo del Covid-19

    • dal 1 July al 30 September 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    BrindisiReport è in caricamento