Cultura Carovigno

Antonio Gramsci jr. presenta "La storia di una famiglia rivoluzionaria"

In occasione del 94° dalla fondazione del Partito Comunista d’Italia ( Livorno, 21 gennaio del 1921) la segreteria regionale del Partito Comunista organizza due giornate di iniziative con dibattito e presentazione di ”La storia di una famiglia rivoluzionaria”, libro scritto da Antonio Gramsci jr, nipote del fondatore del PCd’I

In occasione del 94° dalla fondazione del Partito Comunista  d’Italia  ( Livorno, 21 gennaio del 1921) la segreteria regionale del Partito Comunista organizza due giornate di iniziative con dibattito e presentazione di ”La storia di una famiglia rivoluzionaria”,  libro scritto da Antonio Gramsci jr, nipote del fondatore del PCd’I.  Antonio Gramsci jr è un musicista come il padre Giuliano e la nonna Julia Schucht, è nato e vive a Mosca e  non ha mai conosciuto il nonno Antonio.

Antonio Gramsci, il fondatore del Partito Comunista  d’Italia, divenuto poi Partito Comunista Italiano, fu arrestato nel 1926 dal regime fascista quando la moglie Julia era incinta del secondogenito Giuliano. Nel 1934, in seguito al grave deterioramento delle sue condizioni di salute, ottenne la libertà condizionata e fu ricoverato in clinica, dove trascorse gli ultimi anni di vita. Morì il 27 aprile del 1937.  Non rivide mai più  la moglie e il figlio Delio,non ha  mai  conosciuto Giuliano, padre di Antonio jr. Lasciò come eredità politica gli appunti di critica storica e letteraria e le acute analisi sociali ed economiche raccolte ne !I quaderni dal carcere", in cui si trovano anche la !Questione meridionale" e l'embrione di quella che poi è diventata la "via italiana al socialismo", la ricerca di una trasformazione democratica del Paese che è stata la base della politica del moderno Partito Comunista Italiano di Palmito Togliatti ed Enrico Berlinguer.

Il nipote Antonio jr,  in occasione del 94° della fondazione del partito e del 124° della sua nascita, 22 gennaio 1891, viene da Mosca e si ferma  per due giornate in Puglia  a presentare “La storia di una famiglia rivoluzionaria”, quella di Antonio Gramsci e Julia Schucht,  divisa tra la Russia e l’Italia dai drammatici avvenimenti storico- politici del secolo scorso.divisi fra la Russia e l'Italia dai drammatici avvenimenti storico-politici del secolo scorso.

Programma:

- Lecce, 22 gennaio alle ore 10.30 presso il palazzo degli Olivetani,  in collaborazione con l’Università del Salento
- Lecce, 22 gennaio alle ore 17.00 al Fondo Verri in via Santa Maria del Paradiso
- Carovigno, 23 gennaio alle ore 10,30 nel salone di rappresentanza del Castello Dentice di Frasso in collaborazione con l’amministrazione    comunale
- Taranto, 23 gennaio alle ore 18.00 al Plaza hotel via D’Aquino n. 48
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonio Gramsci jr. presenta "La storia di una famiglia rivoluzionaria"

BrindisiReport è in caricamento