menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Coluccia

Emanuele Coluccia

Serata Jazz, Coluccia da Giudamino

MESAGNE - Alla vineria Giudamino Cantina questa sera dalle ore 22.00 si festeggia l'arrivo dell'estate con il nuovo appuntamento dei “Venerdì in jazz”, che avrà per protagonisti Emanuele Coluccia al sax e Francesco Negro al pianoforte.

MESAGNE - Alla vineria Giudamino Cantina Venerdì 21 Giugno dalle ore 22.00 si festeggia l'arrivo dell'estate con il nuovo appuntamento dei "Venerdì in jazz" che hanno preso il via nel freddo e ormai lontano mese di Marzo; si esibirà il duo composto da Emanuele Coluccia al sax e Francesco Negro al pianoforte. I due artisti hanno qualcosa in comune, a 6 anni invece di giocare con le macchinine e i Lego hanno iniziato gli studi musicali, anche se l'incontro con il jazz è avvenuto per entrambi qualche anno dopo.

Stilisticamente eclettico, sempre teso alla sintesi delle esperienze, Emanuele Coluccia è essenzialmente un improvvisatore. Al centro della sua ricerca vi è il desiderio di cogliere il cuore delle cose: del suono, dell'ascolto, dell'azione musicale. L'esperienza di Emanuele come musicista freelance include registrazioni e performance con la cantautrice americana Myla Hardie, l'artista afro-jazz Alain Kodjovi (Babatunde Olatunji's Drums Of Passion), la cantante italiana Greta Panettieri. Nel 2007 con BandAdriatica pubblica il cd "Contagio" e partecipa ad un progetto speciale all'interno della Notte della taranta festival con Eva Quartet, il quartetto solista delle Voci Bulgare. Nel 2008 partecipa al progetto "Rotta per Otranto" : 15 musicisti, un veliero e 400 miglia in adriatico, esperimento di viaggio e ricerca delle musiche d'Adriatico che diventa un film documentario e un cd dal titolo "Maremoto".

Francesco Negro approda al Conservatorio di Lecce ad 11 anni, a 21 si Laurea presso il Conservatorio di Frosinone, con argomento "La musica del Novecento". Questa sua formazione lo porta ad avvicinarsi al jazz, diventando una delle maggiori promesse nazionali. Nel 2009 si aggiudica l'Italian Jazz Award nella categoria Brand New Act con "Abbagli" il suo primo album pubblicato con la Philolofy Records. Ha frequentato numerosi seminari tra cui l'International Jazz Master presso la Fondazione SienaJazz, dove ha avuto modo di studiare ed esibirsi con artisti del calibro di Steve Kuhn, John Taylor, Danilo Rea, Steve Turré, Roberto Gatto, Adam Nussbaum. Francesco sta maturando una propria poetica musicale intraprendendo un percorso compositivo originale, trovando in questa dimensione lo spazio adeguato per esprimere la sua creatività.

I Venerdì in jazz sotto la direzione artistica di Andrea Sabatino, sono il punto d'incontro per tutti gli amanti del jazz e continuano a richiamare sempre più gente; nella caratteristica piazzetta antistante la vineria Giudamino Cantina si sono già esibiti alcuni tra i migliori interpreti a livello nazionale. Main partner della serata l'azienda vitivinicola TENUTA GIUSTINI di Pulsano con due delle sue creature Vecchio Sogno (negramaro rosso) e Costiero (rosato di negramaro), accompagnati dagli immancabili taglieri, insalate e carne arrosto, il tutto servito dallo staff cordiale ed esperto della vineria Giudamino Cantina.

Ingresso libero. Info e prenotazioni : 0831 738653, 329 6605271, 348 0585210.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento