rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cultura Fasano

Teatro danza dedicato ad Apollo e Bacco tra i resti di Egnazia

FASANO - Mercoledì 1 settembre nel parco archeologico di Egnazia, a Fasano, con inizio alle ore 20.30, si terrà lo spettacolo di teatro-danza “Nina”, dal romanzo “Senza sangue” di Alessandro Baricco. Sul palco la compagnia di teatro-danza “Koreo Project” di Lecce con regia e coreografia di Daniela Piccari (sarà anche l’interprete del personaggio Donna Sol) e Giorgia Maddamma (sarà anche l’interprete principale, Nina, per l’appunto), le musiche originali di Luciano Titi, la scenografia di Ilaria Milandri e con gli altri interpreti Sara Bizzoca, Giuditta Fornari, Lara Ghetti, Matteo Lucca, Marco Massarotti.

FASANO - Mercoledì 1 settembre nel parco archeologico di Egnazia, a Fasano, con inizio alle ore 20.30, si terrà lo spettacolo di teatro-danza "Nina", dal romanzo "Senza sangue" di Alessandro Baricco. Sul palco la compagnia di teatro-danza "Koreo Project" di Lecce con regia e coreografia di Daniela Piccari (sarà anche l'interprete del personaggio Donna Sol) e Giorgia Maddamma (sarà anche l'interprete principale, Nina, per l'appunto), le musiche originali di Luciano Titi, la scenografia di Ilaria Milandri e con gli altri interpreti Sara Bizzoca, Giuditta Fornari, Lara Ghetti, Matteo Lucca, Marco Massarotti.

Lo spettacolo rientra ne "Le notti del mito: Apollo e Dioniso"; infatti l'opera è dedicata ad Apollo dio del Sole e Dioniso dio del Vino. Entrambi accomunati dal possedere l'uomo attraverso il dono della follia. Lo spettacolo rientra nel programma "Città aperte 2010" dell'Apt di Brindisi, coi patrocini del Comune di Fasano, della Soprintendenza archeologica della Puglia e del periodico "Buona Puglia Magazine". Non è un caso che nella serata sia prevista la degustazione dei rosati prodotti da 20 aziende pugliesi. Lo spettacolo è gratuito ma con prenotazione obbligatoria allo 080.4394171 o 338.2578163

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro danza dedicato ad Apollo e Bacco tra i resti di Egnazia

BrindisiReport è in caricamento