menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuliano Turone

Giuliano Turone

Turone, Dante e i misteri d'Italia

BRINDISI - Sarà a Brindisi venerdì 5 e sabato 6 ottobre prossimo il magistrato, oggi in pensione, che ha contribuito a scrivere la storia giudiziaria italiana tra gli anni ‘70 e ‘80. Giuliano Turone, l'uomo con la toga che insieme a Gherardo Colombo ha scoperto gli elenchi della Loggia massonica P2, presenterà prima il libro "Il caffè di Sindona", Garzanti editore e poi reciterà il testo "La diritta Via - da Dante alla Costituzione”, presso il Nuovo Teatro Verdi. L'evento rientra nel progetto "Brindisi Capitale dell'Antimafia".

BRINDISI - Sarà a Brindisi venerdì 5 e sabato 6 ottobre prossimo il magistrato, oggi in pensione, che ha contribuito a scrivere la storia giudiziaria italiana tra gli anni '70 e '80. Giuliano Turone, l'uomo con la toga che insieme a Gherardo Colombo ha scoperto gli elenchi della Loggia massonica P2, presenterà prima il libro "Il caffè di Sindona", Garzanti editore e poi reciterà il testo "La diritta Via - da Dante alla Costituzione", presso il Nuovo Teatro Verdi. L'evento rientra nel progetto "Brindisi Capitale dell'Antimafia".

Insieme all'avvocato Roberto Fusco, Giuliano Turone venerdì 5 ottobre presenterà il libro a Palazzo Nervegna, alle 17.30. Un libro racconta la storia d'Italia che è punteggiata e piena di misteri. Uno dei più inquietanti è probabilmente quello della morte di Michele Sindona nel marzo del 1986. Conosciamo la causa del decesso: un caffè al cianuro bevuto nella sua cella nel carcere di Voghera, un caffè simile a quello alla stricnina che uccise Gaspare Pisciotta ai tempi del bandito Giuliano. Ma chi mise il veleno nella tazzina? E perché? Per capirlo, è necessario in primo luogo ricostruire la biografia e la personalità del banchiere siciliano.

Mentre sabato 6 ottobre, nella cornice del Nuovo teatro Verdi Turone, reciterà uno dei suoi scritti più significativi. Il giudice sarà accompagnato sul palco dalle musiche di Mirko Lodedo mentre la produzione è affidata ad Armamaxa Teatro/Residenza teatrale di Ceglie Messapica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento