rotate-mobile
Cultura

Un eroe borghese, il Rotary ricorda Giorgio Ambrosoli

BRINDISI - "Un ricordo di Giorgio Ambrosoli", è il tema della conferenza promossa per sabato 16 ottobre dal Rotary Club di Brindisi. Questo appuntamento - dice il presidente del sodalizio, l'avvocato Roberto Fusco - vuole ricordare, come lo definì Carlo Azeglio Ciampi, un "cittadino italiano al servizio dello Stato che fa con normalità e semplicità il suo compito e il suo dovere".

BRINDISI - "Un ricordo di Giorgio Ambrosoli", è il tema della conferenza promossa per sabato 16 ottobre dal Rotary Club di Brindisi. Questo appuntamento - dice il presidente del sodalizio, l'avvocato Roberto Fusco - vuole ricordare, come lo definì Carlo Azeglio Ciampi, un "cittadino italiano al servizio dello Stato che fa con normalità e semplicità il suo compito e il suo dovere".

Giorgio Ambrosoli, avvocato milanese ed esperto in liquidazioni coatte amministrative, fu nominato negli anni Settanta commissario liquidatore delle banche di Michele Sindona. Iniziò così ad indagare sulle attività bancarie a New York e in Italia del banchiere siciliano, scoprendo gravi irregolarità e illegalità. A queste scoperte seguirono minacce, intimidazioni e forti pressioni anche dal mondo politico, ma non fermarono Ambrosoli nelle sue indagini, il quale a conclusione delle stesse avrebbe dovuto firmare una relazione formale. Il giorno stabilito per l'atto era il 12 luglio 1979.

La sera prima, l'11 luglio, Giorgio Ambrosoli venne assassinato, come aveva temuto e previsto in una lettera inviata alla moglie, sotto il portone della sua abitazione da un sicario giunto, si ritenne, dall'America. Ambrosoli fu insignito della medaglia d'oro al valor civile con la seguente motivazione: «Commissario liquidatore di un istituto di credito, benché fosse oggetto di pressioni e minacce, assolveva all'incarico affidatogli con inflessibile rigore e costante impegno. Si espose, perciò, a sempre più gravi intimidazioni, tanto da essere barbaramente assassinato prima di poter concludere il suo mandato. Splendido esempio di altissimo senso del dovere e assoluta integrità morale, spinti sino all'estremo sacrificio».

L'avv. Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio, sarà il relatore della conferenza che si terrà presso il Grand'Albergo Internazionale sabato 16 ottobre con inizio alle ore 20,15. La conferenza sarà preceduta, con inizio alle ore 19,00, dalla proiezione del film "Un eroe borghese" con Michele Placido e Fabrizio Bentivoglio tratto dall'omonimo romanzo di Corrado Staiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un eroe borghese, il Rotary ricorda Giorgio Ambrosoli

BrindisiReport è in caricamento