menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cover del libro sui Pink Floyd

La cover del libro sui Pink Floyd

Un fasanese lunatico e i Pink Floyd

FASANO - Se nominassi Roger Waters, David Gilmour, Richard Wright e Nick Mason, qualcuno li riconoscerebbe? Gli amanti del rock sì, ovvio che sì. "Shine On You Crazy Diamond" lascerebbe capire davvero tanto, si sentirebbe già l'inconfondibile sound della chitarra elettronica. Oltre 250 milioni di dischi venduti in tutto il mondo in quarant'anni. Stiamo parlando dei Pink Floyd, indubbiamente. La loro storia, il loro percorso di vita e musicale è raccontato in un libro "Pink Floyd - Storie e Segreti, progetto de "The Lunatics" e pubblicato da Giunti due settimane fa.

FASANO - Se nominassi Roger Waters, David Gilmour, Richard Wright e Nick Mason, qualcuno li riconoscerebbe? Gli amanti del rock sì, ovvio che sì. "Shine On You Crazy Diamond" lascerebbe capire davvero tanto, si sentirebbe già l'inconfondibile sound della chitarra elettronica. Oltre 250 milioni di dischi venduti in tutto il mondo in quarant'anni. Stiamo parlando dei Pink Floyd, indubbiamente. La loro storia, il loro percorso di vita e musicale è raccontato in un libro "Pink Floyd - Storie e Segreti, progetto de "The Lunatics" e pubblicato da Giunti due settimane fa.

La mente "lunatica" del gruppo, nonchè colui che da oltre trent'anni è un collezionista dei Floyd è Nino Gatti ed è di Fasano. Sono cinque, tutti uomini e italiani. Sono conosciuti come "The Lunatics"(Nino Gatti, Stefano Girolami, Danilo Steffanina, Stefano Mr Pinky Tarquini e Riccardo Verani) e ognuno di loro riveste un ruolo differente nel gruppo ma tutti hanno la stessa grande passione: la musica, ma ancor più vicino ad ognuno di loro è l'amore verso il gruppo del rock psichedelico degli anni '60: i Pink Floyd. Dopo anni di foto, poster, cd, album, ricordi, emozioni, finalmente oggi hanno potuto mettere in piedi un libro dedicato appunto ai mitici quattro ragazzi che da Londra nel 1965 hanno portato il rock oltreoceano.

"Pink Floyd - Storie e Segreti" è il titolo del libro dei "The Lunatics" pubblicato da Giunti il 17 ottobre scorso. I cinque italiani possiedono una delle più vaste collezioni di dischi rari e memorabili dei Pink Floyd al mondo, hanno raccontato - come nessuno prima - una storia di quasi 50 anni della band rock britannica, passando per le storie e le immagini più strane e spesso sconosciute. Il libro riesce a raccontare la storia e l'iconografia delle copertine più misteriose: (A Saucerful Of Secrets, Ummagumma, A Nice Pair, Wish You Were Here, The Division Bell), le stranezze e rarità collezionistiche mondiali (i poster psichedelici, i vinili più introvabili, la censura e le differenze fra le edizioni nei vari paesi, alcuni fondamentali tour programs), gli snodi cruciali della storia concertistica dei Pink Floyd (gli esordi all'Ufo Club, le suite di The Man & The Journey, Eclipse e i concerti italiani del 1968 e del 1971), fino ai risvolti dietro il materiale inciso per le colonne sonore dei due film più importanti della loro carriera, il capolavoro di Michelangelo Antonioni "Zabriskie Point" ed il controverso "Pink Floyd The Wall" di Alan Parker.

Di ogni argomento vengono svelati i segreti e i risvolti più reconditi emersi dai solchi di una storia ormai prossima ai 50 anni, accompagnando il testo con documenti perduti e gemme preziose provenienti quasi per intero dalle collezioni private dei Lunatics. Una storia fatta di immagini preziose e rarissime, perché musica e arte grafica sono un binomio inscindibile nella lunga carriera dei Pink Floyd, come la copertina turca di Obscured By Clouds con i Queen in primo piano (a causa di un clamoroso errore), alle strane foglie di canapa che fuoriescono da un Relics sudamericano, attraverso la censura di The Wall in Argentina e Sud Africa, sino ai formati più atipici e incredibili, errori macroscopici e curiosità di ogni tipo.

Inoltre, il libro contiene un'intervista e fotografie inedite a Jenny Spires, la ragazza di Barrett dal dicembre del 1964 alla primavera del 1966; la ricostruzione storico-artistica dei poster, realizzati in stile "psichedelico", che hanno caratterizzato la storia della band dai primi concerti all'Ufo Club di Londra fino al loro primo tour americano dell'ottobre 1967. I retroscena e la genesi di tre album capolavoro come The dark side of the moon, Wish you were here e Animals.

La copertina Alchemica di A Saucerful Of Secrets, una delle copertine più misteriose e indecifrabili della storia del Rock messa a nudo, segreti e simboli rimasti nascosti nel groviglio psichedelico della cover per decenni. La codifica dei singoli soggetti è stata possibile grazie a una pedante ricerca incrociata fra le stampe dei vari paesi del mondo (diverse per definizione ed in taluni casi anche per la veste grafica), studio del mondo Marvel Comics ed un lungo periodo di investigazione fra volumi alchemici e relativa iconografia.

Un'esclusiva sui primi concerti italiani dei Pink Floyd nel 1968. E' stata fatta luce per la prima volta sulle serate che videro i Floyd impegnati al mitico Piper Club di Roma, grazie ai ricordi di alcuni fortunati spettatori dell'epoca e addirittura ad un rullino fotografico su cui furono immortalate alcune rarissime immagini.

The Lunatics:

Nino Gatti: Storico e biografo, collezionista dei Pink Floyd da oltre trent'anni, a partire dal 1986 curò la fanzine "Interstellar Overdrive", collaborando con altre pubblicazioni periodiche italiane (fra le quali "Time" e "Arnold Layne") e straniere ("Brain Damage"). Partecipa attivamente a numerosi siti internet dedicati alla band in qualità di scrittore ed è citato in molteplici libri. Intervistato come esperto su RadioRai, Radio Capital e RaiSat.

Stefano Girolami: Giornalista pubblicista, scrittore poliedrico, collezionista. Divide il suo cuore fra musica e storia romantica dello sport, cinema e documentaristica. Ha svolto attività giornalistica per vari settimanali e periodici piemontesi e nel 2003 pubblica il suo primo libro autografo. L'amore per la storia del rock ed il collezionismo floydiano lo spingono a entrare nei Lunatics nel 2005. E' il curatore generale del libro.

Danilo Steffanina: Fin dai primi anni '70 si dedica alla collezione di tutto ciò che documenta le esibizioni live dei Pink Floyd, soprattutto dal punto di vista iconografico e visivo: dai posters psichedelici alle locandine, tour programs e memorabilia. E' oggi uno dei più accreditati collezionisti del settore. Ha creato "The Final Lunacy", un sito-documentario sui concerti della band. E' l'esperto di poster e biglietti del gruppo.

Stefano "Mr Pinky" Tarquini: Fondatore del gruppo "The Lunatics Club", è uno dei massimi esperti mondiali della discografia ufficiale in vinile dei Pink Floyd. E' anche creatore e curatore di tre siti internet dedicati alla band, fra cui il rinomato "The Mr Pinky Discography", una vera e propria enciclopedia contenente tutto lo scibile sulla produzione discografica planetaria del gruppo britannico. E' il massimo collezionista mondiale di vinili di The dark side of the moon.

Riccardo Verani: Collezionista appassionato, vanta in archivio il gotha delle rarità ufficiali a trentatré giri dei Pink Floyd. Specializzato in edizioni colorate e Red Wax, da qualche anno è diventato cacciatore di stranezze viniliche (dischi con evidenti errori di stampa). Ha dedicato alla band il nome e l'arredamento del bar che gestisce e fra i saloni del suo vicino ristorante organizza una volta l'anno un meeting musicale interamente composto da fan floydiani provenienti da tutta la Penisola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
BrindisiReport è in caricamento