rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cultura

Un mare di storia: l'archeologia subacquea nel Salento in una mostra

CAMPI SALENTINA - L'Associazione Culturale Galea riapre la mostra "Un mare di storia. L'archeologia subacquea nel Salento" in occasione della Fiera del Libro che si tiene a Campi Salentina (LE) il 26-27-28 novembre 2010 presso l'ex ristorante "La Locanda" in via Maddalo. La mostra “Un mare di storia. L’archeologia subacquea nel Salento”, voluta e realizzata dall'Associazione Galea, nasce dalla volontà di un gruppo di archeologi formatisi presso l’Università del Salento di divulgare la conoscenza delle testimonianze archeologiche sommerse del Salento ad un pubblico vario, sensibilizzando e accrescendo l’attenzione dei visitatori verso il nostro mare, nei secoli ponte di collegamento e interscambio tra popoli di diverse culture, oltre che roccaforte di inestimabile bellezza naturale.

CAMPI SALENTINA - L'Associazione Culturale Galea riapre la mostra "Un mare di storia. L'archeologia subacquea nel Salento" in occasione della Fiera del Libro che si tiene a Campi Salentina (LE) il 26-27-28 novembre 2010 presso l'ex ristorante "La Locanda" in via Maddalo. La mostra "Un mare di storia. L'archeologia subacquea nel Salento", voluta e realizzata dall'Associazione Galea, nasce dalla volontà di un gruppo di archeologi formatisi presso l'Università del Salento di divulgare la conoscenza delle testimonianze archeologiche sommerse del Salento ad un pubblico vario, sensibilizzando e accrescendo l'attenzione dei visitatori verso il nostro mare, nei secoli ponte di collegamento e interscambio tra popoli di diverse culture, oltre che roccaforte di inestimabile bellezza naturale.

L'Associazione Galea, grazie al forte riscontro e consenso ottenuto dalla mostra nel Museo del Teatro Romano, dove è stata allestita dal 6 giugno al 30 settembre, sposta in questi giorni la mostra a Campi Salentina in occasione della Fiera del Libro. La mostra si articola in una serie di pannelli che trattano temi relativi ai siti costieri, ai relitti, ai commerci e alle rotte, ai porti e agli approdi della costa e dei fondali salentini.

Una ricca collezione fotografica costituisce una piacevole cornice alla visita. Sono messe a disposizione fotografie storiche relative agli scavi archeologici subacquei condotti negli anni '60 e '70 lungo le coste salentine, appartenenti all'archivio fotografico di Fernando Zongoli e suggestivi scatti fotografici eseguiti con strumentazioni di ultima generazione da Giuseppe Piccioli, docente di Geografia presso la Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio dell'Università del Salento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un mare di storia: l'archeologia subacquea nel Salento in una mostra

BrindisiReport è in caricamento