“L’Universo Orrendo”: serata in onore di Pier Paolo Pasolini

  • Dove
    castello normanno svevo
    Indirizzo non disponibile
    Carovigno
  • Quando
    Dal 02/11/2019 al 02/11/2019
    18
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

CAROVIGNO - Nel Salone del Castello di Carovigno, sabato 2 novembre alle 18, Pasquale Voza, professore emerito di Letteratura Italiana all’Università Aldo Moro di Bari sarà ospite della serata organizzata in memoria di Pier Paolo Pasolini in occasione del 44esimo anniversario della morte.

L’Evento culturale patrocinato dal comune di Carovigno, è promosso dal comitato civico cittadino di volontariato “S. Morelli” e dall’Università popolare “G. Cesaria” di Carovigno.

Interventi di Primarosa Saponaro, portavoce del Comitato, Organizzatore, Civico Cittadino "S:Morelli" di Carovigno, saluti del sindaco di Carovigno Massimo Lanzilotti, Luigi Cesaria presidente dell’Università Popolare "G.Cesaria e

Vito Uggenti componente del Comitato Cittadino "S:Morelli" di Carovigno .

Alla Conferenza ci sarà la Performance Teatrale su Pasolini di Piero Zucaro, Autore, Attore e Regista.

Seguirà, inoltre, la visione del film di Pier Paolo Pasolini: “Teorema”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Convegno sui servizi sociosanitari e diritto alla salute per soggetti stranieri

    • Gratis
    • 13 novembre 2019
    • sede Asl Brindisi

I più visti

  • «Viva la gente»: 100 ragazzi da 15 nazioni accomunati dalla musica si esibiscono al Verdi

    • 14 novembre 2019
    • Nuovo Teatro Verdi
  • Indimenticabile capolavoro cinematografico. «L’attimo fuggente» arriva al teatro Verdi

    • 15 novembre 2019
    • Nuovo Teatro Verdi
  • Il teatro è servito: la programmazione del Kopò

    • dal 12 ottobre 2019 al 10 maggio 2020
    • Teatro Kopó Brindisi
  • Ritorna il posto delle favole al teatro comunale di Ceglie Messapica

    • dal 27 ottobre 2019 al 8 marzo 2020
    • Teatro comunale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento