menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Faimarathon-liceo classico Marzolla: "Un binomio perfetto"

Nella giornata del 16 ottobre 2016 è stata organizzata la "Faimarathon", alla quale hanno partecipato numerosi ragazzi con il compito di "Apprendisti Ciceroni"

Nella giornata del 16 ottobre 2016 è stata organizzata la “Faimarathon”, alla quale hanno partecipato numerosi ragazzi con il compito di “Apprendisti Ciceroni”.Questo evento, alla sua quinta edizione, ha visto coinvolti più di 3.500 volontari del FAI in 150 città di tutta Italia, per accompagnare i cittadini alla scoperta di oltre 600 luoghi, solitamente chiusi al pubblico o sconosciuti, attraverso itinerari tematici. La giornata è stata promossa dalla raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, indirizzata alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale.

La provincia di Brindisi ha aperto le porte a questa esperienza coinvolgendo i ragazzi delle scuole, opportunamente preparati dai docenti e dai volontari Fai, a guidare i visitatori  in diversi siti della nostra provincia: San Miserino a Sandonaci, tempietto di San Lorenzo a Mesagne, Chiesa Madonna di Gallana a Oria  e chiesa di San Benedetto a Brindisi. Quattordici ragazzi, frequentanti le classi quarte del Liceo Classico “B. Marzolla”, hanno svolto l’attività di “Apprendisti Ciceroni” presso il sito archeologico del tempietto di San Miserino(contrada Monticello) a Sandonaci.  Start ore 10.00, con due turni di visita,dalle ore 13.00 alle 18.00 .  

IMG_0803 (1)-2

Gli “apprendisti Ciceroni”, preparati per l’occasione dalla Delegata FAI per le scuole, dott.ssa Elvira Pisanello; supportati dalle lezioni della prof di arte, Marina Tafuro e sostenuti psicologicamente dalla prof Pierangela Del Prete, hanno svolto il loro compito  con grande serietà, puntuali e precisi nel riferire dati storici e caratteristiche architettoniche  di un’area di frequentazione viaria importantissima dell’antichità.  Nel pomeriggio autunnale, essere a due passi (non di più) dal tracciato dell’antica Appia –Traiana, avere adiacente al tempietto il cosiddetto “limitone dei Greci” , rituffarsi nella storia e diventare divulgatori culturali d’eccezione, emoziona.

IMG_0804-2

E non solo per le competenze di lettura del monumento che i giovani dimostrano, ma anche per le capacità di relazione e di accoglienza del pubblico visitatore, proveniente da Ostuni, San Donaci , Oria, Torre Santa Susanna, Mesagne, Brindisi, Lecce, compresi i genitori che si sono calati nei panni di “discenti “.Qualcuno, membro della SAN MISERINO ONLUS, presente come volontario ed un po’ più anziano, fa i complimenti ai giovani Ciceroni, con tanti complimenti per la preparazione: sono Maria Elisa Rizzo, Alessandra Notarini, Alessandra Leo, laureate in Lettere Classiche o in Beni Culturali che ammettono di essersi trovati di fronte “professionisti” più che “apprendisti”.

La Fai Marathon si conferma dunque un appuntamento da non perdere, in particolare per una istituzione scolastica che colloca territorio e cultura al centro della sua azione. Non è la prima volta, d’altra parte, che il Marzolla si apre a questo tipo di esperienze, non è certo l’ultima per questo anno scolastico che parte all’insegna della progettualità e della collaborazione con Enti ed istituzioni. La Dirigente Scolastica Prof.ssa Carmen Taurino ed il collegio dei docenti tutto sa che verificare in campo è mettersi alla prova e arriveranno presto nuove emozioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento