Domenica, 24 Ottobre 2021
Eventi

Festival "Puglia in corto": arrivate più di 800 domande, di cui 700 dall'estero

Più di 800 domande di partecipazione al “Festival Puglia in Corto”, organizzato da SaltoQuantico Produzioni cinematografiche con il patrocinio del Comune di Brindisi e di Apulia Film Commission: 120 sono i lavori italiani, tra cortometraggi e documentari, in lista per partecipare alla prima edizione della kermesse, a cui si aggiungono 700 opere arrivate dall’estero

BRINDISI - Più di 800 domande di partecipazione al “Festival Puglia in Corto”, organizzato da SaltoQuantico Produzioni cinematografiche con il patrocinio del Comune di Brindisi e di Apulia Film Commission: 120 sono i lavori italiani, tra cortometraggi e documentari, in lista per partecipare alla prima edizione della kermesse, a cui si aggiungono 700 opere arrivate dall’estero.

Chiusa la fase delle iscrizioni alla prima edizione della kermesse, in programma il 17, 18 e 19 luglio prossimi, si passa alla valutazione delle produzioni che saranno ammesse alla finale e che saranno poste in visione nelle serate conclusive del Festival, su un maxi schermo allestito nella piazzetta antistante il Nuovo Teatro Verdi.

L’ultima parola per l’assegnazione dei riconoscimenti spetterà alla giuria di “tecnici” presieduta dal maestro degli effetti speciali Sergio Stivaletti, conosciuto al grande pubblico per aver firmato appunto come “effettista” i film di Dario Argento, per la parte horror, e di Pupi Avati, nonché per aver realizzato le prime “maschere” di Fantaghirò di Lamberto Bava.

La commissione sarà composta da: Andrea Costantino, in rappresentanza di “AncheCinema”, casa di produzione che un anno e mezzo fa ha lanciato un’App per la distribuzione di cortometraggi di qualità; Corrado Azzolini, per la società di produzione “Draka production and distribuction” che lo scorso 14 maggio ha presentato il film “Nomi e cognomi”, con Enrico Lo Verso e Maria Grazia Cucinotta; Simonetta Dello Monaco per Apulia Film Commission e Luciano Loiacono, presidente del Consiglio comunale di Brindisi, per l’Amministrazione cittadina.
In palio ci sono i seguenti premi: “Miglior cortometraggio”, “Migliore regia”, “Miglior documentario”, “Migliori effetti speciali” e infine “Premio Città di spot festival foto (1)-4Brindisi”.

“Fuori concorso sarà assegnato un premio a un lavoro prodotto all’estero, tenuto conto dell’elevato numero di opere che sono arrivate da ogni parte del mondo”, anticipa Roy Geraci, direttore artistico del Festival Puglia in Corto, che proprio in questi giorni ha completato l’elenco delle domande arrivate presso la sede di SaltoQuantico. “Ci sono cortometraggi e documentari spediti dalla Russia, dall’Iraq, dagli Stati Uniti, dal Giappone e dall’India che raccontano esperienze di vita lontane centinaia di chilometri da noi. La risposta di filmakers, appassionati e case di produzione straniere ci ha spinto ad ampliare il respiro della manifestazione, che già dal prossimo anno vedrà una sezione internazionale interamente dedicata alle opere non italiane”.

Per la prima edizione di “Puglia in Corto”, la produzione sta mettendo a punto gli ultimi particolari in vista del debutto per la serata del 17 luglio prossimo: “A dare il via alle tre giornate saranno i casting di SaltoQuantico Produzione”, anticipa Massimo Mevoli, organizzatore della manifestazione. “L’invito è rivolto agli appassionati di cinema e a quanti hanno sempre sognato di provare l’emozione del set, ma non ne hanno mai avuto l’opportunità”. Adesso l’occasione giusta c’è. La partecipazione è gratuita. Per i minorenni è necessaria la presenza di un genitore.

“I casting saranno finalizzati alla ricerca di figure e profili da inserire nel database di SaltoQuantico Produzioni cinematografiche, in vista della realizzazione di nuovi lavori tra Brindisi, dove ha sede la realtà nata un anno fa, Bari e Roma dove sono stati avviati una serie di contatti”, spiega Loredana Mevoli, produttrice di SaltoQuantico.

Il 18 luglio, protagonista assoluto sarà il maestro Stivaletti: porterà a Brindisi un assaggio dei suoi effetti speciali e svelerà i trucchi per realizzare scene horror e fantastiche. Il laboratorio è aperto al pubblico ed è gratuito.

Il 19 luglio ci sarà la serata conclusiva con la visione delle opere finaliste intervallata da momenti di spettacolo e di intrattenimento per dare modo ai giurati di votare e scegliere i premiati. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival "Puglia in corto": arrivate più di 800 domande, di cui 700 dall'estero

BrindisiReport è in caricamento