menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli studenti del Marconi-Flacco di Brindisi a lezione di cittadinanza economica e legalità

La promozione della legalità fiscale e della corretta cittadinanza economica, il rafforzamento della cultura contributiva e del senso etico dell'obbligazione tributaria sono gli obiettivi perseguiti

BRINDISI - La promozione della legalità fiscale e della corretta cittadinanza economica, il rafforzamento della cultura contributiva e del senso etico dell’obbligazione tributaria sono gli obiettivi perseguiti dalla interazione tra l’Agenzia delle Entrate e il Settore Economico (Commerciale) dell’Istituto Superiore “Carnaro-Marconi-Flacco-Belluzzi” di Brindisi.

Gli studenti, guidati dai loro professori - Luigi Cino, Vincenzo Ancora e Cesira Renna – e coordinati dalla Dirigente Scolastica – professoressa Clara Bianco - hanno appena iniziato una serie di incontri e seminari con i funzionari dell’Agenzia delle Entrate - dott. Paolo Biondolillo, coordinatore front office, dott.ssa Michela Tarantino e dott.ssa Milena Paiano, entrambe capo team dell’ufficio controlli - al fine di favorire nelle studentesse e negli studenti la costruzione dell’identità personale e la consapevolezza di essere titolari di diritti e di doveri in una comunità sociale e civile, dove il valore della solidarietà trova la sua espressione anche nelle forme di contribuzione partecipata, coattiva e volontaria. 

Negli incontri svoltisi il 14 e 15 novembre, non sono mancati i riferimenti legislativi, a partire dall’art. 53 della Costituzione che recita:“Tutti sono tenuti a concorrere alla spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”, per rendere sempre più consapevoli gli studenti che tra i fondamenti costituzionali quello dell’equità e della giustizia tributaria è il principio cui dovrebbero ispirarsi le scelte di politica tributaria. E il mondo della scuola è tra le sedi più indicate per veicolare tale messaggio, anche nell’ottica del ruolo dei giovani quali cittadini e futuri contribuenti.

Per avvicinare i ragazzi alle istituzioni si svolgerà anche la visita presso l’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate di Brindisi sotto la supervisione dei funzionari preposti. 

L’iniziativa rientra nel protocollo d’intesa raggiunto tra il MIUR e l’Agenzia delle Entrate per promuovere nelle scuole la conoscenza della valenza etico-culturale della imposizione fiscale, quale strumento perequativo del benessere prodotto da una comunità fondata sui principi della solidarietà, della tolleranza e del rispetto di sé e dell’altro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento