Venerdì, 14 Maggio 2021
Eventi

In centinaia alla "Marcia della pace e solidarietà Cisternino-Locorotondo"

Si è svolta domenica 14 febbraio l’undicesima edizione della "Marcia della pace e solidarietà Cisternino-Locorotondo". L’iniziativa, come ogni anno, ha reso omaggio alla figura di padre Francesco Convertini, missionario salesiano di origini cistranese, nato in questa terra e morto in India

CISTERNINO - Si è svolta domenica 14 febbraio l’undicesima edizione della "Marcia della pace e solidarietà Cisternino-Locorotondo". L’iniziativa, come ogni anno, ha reso omaggio alla figura di padre Francesco Convertini, missionario salesiano di origini cistranese, nato in questa terra e morto in India dove aveva avviato un importante percorso di evangelizzazione. La manifestazione è stata  organizzata dalle due amministrazioni comunali, insieme all’associazione “Padre Francesco Convertini-Pro Marinelli”, l’istituto salesiano San Giovanni Bosco di Cisternino e le parrocchie San Nicola di Cisternino e San Giorgio Martire di Locorotondo. 

Prima dell’avvio della marcia, all’interno della Chiesa Madre di Cisternino è stata celebrata la Santa Messa officiata da don Pierluigi Cameroni –Cisternino Marcia della Pace 14-2-2016 autorità-2Postulatore Generale per le Cause dei Santi della Famiglia Salesiana. Don Pierluigi Cameroni ha confermato il prosieugo  del percorso che potrebbe portare alla venerabilità del servo di Dio Padre Francesco Convertini. «Quanto dichiarato a don Pierluigi Cameroni – afferma il sindaco di Cisternino Donato Baccaro- ha un valore estremamente importante. 

La possibilità che il nostro conterraneo Padre Francesco Convertini, portavoce in India di un messaggio cristiano di pace e speranza, possa diventare prima beato, e ci auguriamo tutti dopo Santo , sarebbe un riconoscimento importante per la nostra comunità che più volte ha dimostrato i valori dell’accoglienza e della bontà» . Dopo la Santa Messa è iniziata la marcia che ha visto la numerosa partecipazione di amministratori di diversi comuni, enti parrocchie, scuole ed associazioni, con l’Orchestra di Fiati “Città di Cisternino” e la banda della scuola secondaria di 1°  “Alessandro Manzoni” di Cisternino . 

Cisternino Marcia della Pace 14-2-2016 partecipanti-2«La presenza di tantissimi giovani è un segnale positivo che ci lascia ben sperare- sottolinea il primo cittadino Donato Baccaro- per le prossime edizioni». Un lungo striscione, con il simbolo della pace,  ha attraversato le vie cittadine prima di arrivare in contrada Marinelli, dove c’è stato l’incontro con la comunità di Locorotondo. Qui, nel luogo dove Padre Francesco Convertini è nato, è stata nuovamente esaltata la sua figura, anche ricordando il tema, per il 2016, delle Giornate Mondali della Pace: “Vinci l’indifferenza e conquista la pace”. «Papa Francesco ci ha voluto ricordare che la pace è frutto di una cultura di solidarietà, misericordia e compassione. Padre Francesco Convertini – dichiara il primo cittadino di Cisternino- Donato Baccaro- ha testimoniato con la sua vita questi valori: ha lasciato la sua terra natìa per recarsi in India e portare il suo affetto e il suo conforto a persone di nazionalità e religioni diverse». 

Il sindaco di Bari Antonio Decaro ha fatto pervenire un messaggio agli organizzatori. «Questa marcia rappresenta la testimonianza dell’impegno dei nostri territori in favore della diffusione del valore della pace in un contingente momento storico che vede noi amministratori in prima linea- afferma il primo cittadino del capoluogo pugliese- ad accogliere centinaia di persone che fuggono dalla guerra. Oltre a prestare cure ed assistenza , noi abbiamo il dovere di veicolare il messaggio della pace quale valore universale che unisce e garantisce l’armonia fra i popoli».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In centinaia alla "Marcia della pace e solidarietà Cisternino-Locorotondo"

BrindisiReport è in caricamento