“La devianza giovanile a Brindisi”: se ne parlerà con il procuratore capo Antonio De Donno

Un argomento di grande attualità, che vedono il ruolo della Chiesa, della scuola, delle strutture di quartiere, dello sport, della cultura come medicine preventive

BRINDISI - “La devianza giovanile a Brindisi” è il tema del convegno organizzato da Clic, Comitato liberi cittadini Quartiere Bozzano, per giovedì 27 febbraio alle ore 18 presso la parrocchia San Giustino De Jacobis. Si discuterà delle cause sociali, delle strategie e delle politiche di prevenzione con Antonio De Donno, Procuratore Capo del Tribunale di Brindisi, Rita Ortenzia De Vito, dirigente scolastico,  Elvira D’Alò, Pedagogista clinico, e Isabella Lettori, assessore ai servizi sociali del Comune di Brindisi. I lavori saranno introdotti da Francesco D’Aprile, presidente del comitato Liberi Cittadini quartiere Bozzano, e da don Cosimo Posi, Parroco della Parrocchia del quartiere Bozzano. Modera il giornalista Carlo Amatori.

Un argomento di grande attualità, che vedono il ruolo della Chiesa, della scuola, delle strutture di quartiere, dello sport, della cultura come medicine preventive all’insorgenza di fenomeni di disagio sociale, quando di non veri e propri fenomeni e atteggiamenti malavitosi che tendono a riemergere nella nostra città.

La cultura della legalità, della convivenza civile, quali antidoti a fenomeni di mancata integrazione, ma soprattutto al disagio dei tanti giovani che abbandonano la città perché non riescono più a vedere una possibilità di crescita sociale ed economica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento