rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Mostre

“Brindisi, la sua storia, il mio futuro”: una mostra sul Monumento al marinaio

La finalità del progetto è quella di stimolare negli studenti la conoscenza del valore storico della città di Brindisi, nell’ambito della storia nazionale: i motivi che portarono alla scelta di collocare il Monumento nazionale al marinaio d’Italia proprio a Brindisi, ed il significato simbolico dello stesso

BRINDISI - Dal 20 al 27 maggio, presso Palazzo Nervegna, è in svolgimento la mostra conclusiva del progetto “Brindisi, la sua storia, il mio futuro”. L'iniziativa è organizzata dal Touring club italiano, sezione di Brindisi, in collaborazione con il Comune, nell’ambito del programma nazionale del Tci “Aperti per Voi”.

Protagonisti anche la dirigenza, gli insegnanti e gli studenti dell’istituto comprensivo Commenda, la scuola elementare “Collodi”, classi V A-B-D, e tutte le classi terze della scuola media “Giulio Cesare”. 

Importante anche il contributo della presidenza nazionale del gruppo “Leoni San Marco” e di “Assoarma”, per la presenza e la collaborazione.

La mostra è aperta ai cittadini fino alle ore 20:30. Il 26 maggio si svolgerà la premiazione del concorso, incluso nel progetto, prevista alle ore 17:00 presso la sala "Gino Strada" di Palazzo Nervegna. 

La finalità dell'iniziativa è quella di stimolare negli allievi la conoscenza del valore storico della città di Brindisi, nell’ambito della storia nazionale: i motivi che portarono alla scelta di collocare il Monumento nazionale al marinaio d’Italia proprio a Brindisi, ed il significato simbolico dello stesso.

In tal modo, il Touring club italiano prosegue quella che è la sua "missione": rendere interessati, consapevoli, e partecipi i giovanissimi. 

Il progetto si è sviluppato attraverso tre fasi, che hanno visto in primis la visita al Monumento da parte delle classi coinvolte accompagnate dai rispettivi docenti. Ad accoglierli, i consoli e dai volontari del Tci brindisino. Poi si è svolto un momento di approfondimento storico presso l’Ic Commenda, con l’intervento del giornalista-storico, Giancarlo Sacrestano, e dell’esperto di modellistica Marco Matulli.

La fase fase finale, invece, ha previsto l'istituzione di un concorso nelle aree letteraria, artistica e modellistica, alla quale tutti gli allievi hanno potuto prendere parte, approntando elaborati di varie tipologie: componimenti, disegni, oggettistica e modellistica, aventi quale tematica il Monumento al marinaio d’Italia.

Da sottolineare l’interesse ed il sostegno che, sin da subito, il progetto ha riscosso da parte della dirigente Patrizia Carra dell’istituto comprensivo Commenda, con la attiva partecipazione della docente F. Rollo, nonché volontaria Tci . 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Brindisi, la sua storia, il mio futuro”: una mostra sul Monumento al marinaio

BrindisiReport è in caricamento