"Notte magica…a Palazzo": al Nervegna mostra di presepi realizzati dai bambini

BRINDISI - "Notte magica…a Palazzo" è il titolo della mostra di presepi, realizzati dai bambini dell’I.C. Sant’Elia-Commenda, che Palazzo Granafei Nervegna ospiterà dal 17 al 20 dicembre 2019.

Nella sala mostre, al secondo piano, si potrà seguire un percorso itinerante tra i presepi, una trentina in totale, realizzati con materiale di scarto che ha preso nuova vita nelle creazioni dei treenni, quattrenni e cinquenni dei quattro plessi della Scuola dell’Infanzia del Comprensivo.

Ci sarà un presepe costruito nelle cassette di legno popolato da personaggi ricavati da rotoli di carta igienica e pezzi di stoffa inutilizzati, uno fatto di sassi, un altro prodotto con i tappi di sughero. E ancora bottiglie di plastica, polistirolo, pasta, pigne, vasetti di terracotta. Bambini e maestre hanno sfruttato tutto ciò che avevano e non serviva più, lo hanno riciclato per creare con tanta fantasia e originalità le loro composizioni.

La mostra sarà inaugurata la mattina del 17 dicembre alla presenza delle autorità e resterà aperta, con ingresso gratuito, nei giorni 17, 18, 19, 20 dalle ore 8 alle 19.

I piccoli alunni invitano tutta la cittadinanza a rivivere la magia dei presepi e condividere il sentimento di tenerezza stupore e familiarità che, da sempre, la Natività trasmette.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Il teatro a casa tua con "Indovina chi viene a Scena"; spettacoli in streaming

    • Gratis
    • dal 5 gennaio 2022 al 5 febbraio 2021
    • evento in streaming ore 19.30 https://www.rebellive.it/evento/gratuito/indovina-chi-viene-a-scena-a-brindisi-ore-1930 ore 21.00 https://www.rebellive.it/evento/gratuito/indovina-chi-viene-a-scena-a-brindisi-ore-2100
  • "Un'infezione latente" presentazione in streaming

    • solo oggi
    • Gratis
    • 11 maggio 2021
    • webinar
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento