menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio nazionale di lettere ed arti “Città Viva 2020”: ecco i vincitori

La cerimonia di premiazione è stata presentata dall’avvocato e giornalista, Gianmichele Pavone, con la regia di Andrea Zaccaria. La serata è stata impreziosita dalla partecipazione del presidente onorario di questa edizione, Maria Soave, giornalista e conduttrice del Tg1

OSTUNI - Si è svolta in modalità on line, lo scorso 19 dicembre, solo sui canali social dell’associazione culturale "Città Viva", la proclamazione ufficiale degli elaborati vincitori della 31esima edizione del premio nazionale 2020. I vincitori sono stato selezionati fra i 121 lavori pervenuti dalla giuria composta dal giornalista Salvatore Galizia, dalla professoressa Teresa Nacci e dalla poetessa Mara Venuto. Nel corso della serata sono via via intervenuti i premiati che hanno declamato le loro opere o portato un breve saluto.

Ecco tutti i vincitori nelle varie sezioni

Per la sezione A (poesia singola, in lingua italiana, a tema libero) il primo premio è andato alla lirica “Cieli di luce” di Francesco Palermo da Torchiarolo; quindi a seguire: secondo premio a “Spinsi oltremodo” di Antonio Tanzillo da Orta di Atella e terzo premio a “Il futuro del passato” di Emilia Testa da Ravenna. Una segnalazione della giuria è andata a Gabriella Paci da Arezzo con la lirica “E si fa spina in gola ogni parola…”.

Per la sezione B (poesia singola, in vernacolo, a tema libero), il primo premio è stato assegnato alla lirica “Su sensu de sa mudesa nosta” di Stefano Baldinu da San Pietro in Casale; il secondo premio a “Poisìe” di Francesco Palermo da Torchiarolo mentre il terzo premio alla lirica “Sara” di Gianpaolo Serra da Olbia; segnalazione della giuria per “La carriole” di Rosanna Zenobi da Tortoreto.

La sezione C (narrativa, in lingua italiana, a tema libero) ha visto vincitrice Lucia Lo Bianco da Palermo con il racconto “Incombe lenta l’alba”; al secondo posto si è classificato Maurizio Zambardi da San Pietro Infine con “Il sorriso di un fiore”; al terzo posto Maria Teresa D’Amico da Ostuni con il racconto “Il sogno”. Una segnalazione della giuria è andata a Francesca Sasso da Ostuni con il racconto “La mancanza del guscio”. Un riconoscimento speciale è stato assegnato all’opera fuori concorso “Papà” dell’ostunese Claudia Francioso.

Per la sezione speciale D (poesia singola, in lingua italiana o in vernacolo, a tema libero - ragazzi e giovani) il primo premio è andato alla poesia “Se potessi” di Renato Arena da Ostuni; il 2° premio alla lirica “Eri tu il mio sole” di Fatma Muke da Ostuni; il terzo premio a Gianna Caterina Lomartire da Locorotondo con la lirica “I ricordi”. La giuria ha conferito inoltre due segnalazioni speciali a Pierluca Amato da Terlizzi e a Samuela Pia Blè da Ostuni rispettivamente autori di “Libertà” e “Arcobaleno”.

Per la sezione speciale E (narrativa, in lingua italiana, a tema libero - ragazzi e giovani) il primo premio è andato al racconto “Che cosa succederebbe se computer, Internet, cellulari non funzionassero più?” di Maria Francesca Semeraro da Ostuni; il secondo a “Non smettere mai di sperarci…” di Lucia Gabriella Introna da Molfetta; il terzo alla fiaba “I topi e la loro maledizione” di Beatrice Di Natale da Ostuni. Ben tre segnalazioni della giuria sono andate rispettivamente a Matteo Altomare da Molfetta con il racconto “La speranza: una medicina universale”; ancora a Gianna Caterina Lomartire con il racconto “I miei sogni furono colpiti da quell’auto” e a Maria Teresa Recchiuto da Ostuni con il racconto horror “Una solita sera”.

Per la sezione F (cortometraggi ragazzi e giovani) il primo premio è stato assegnato al cortometraggio “La resilienza” di Nicolò Panunzio da Molfetta mentre una segnalazione della giuria è andata all’opera collettiva “We are social” degli studenti della classe II Dl del Liceo Scientifico Osa “Rita Levi Montalcini” di Molfetta.

Nella sezione G (cortometraggio adulti) è stato premiato con una segnalazione della giuria il documentario “Il Castello di Colmolláro” di Lolita Rinforzi da Assisi.

La cerimonia di premiazione è stata presentata dall’avvocato e giornalista, Gianmichele Pavone, con la regia di Andrea Zaccaria. La serata è stata impreziosita dalla partecipazione del presidente onorario di questa edizione, Maria Soave, giornalista e conduttrice del Tg1.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Attualità

San Sebastiano, riconoscimento all'ex comandante Pietro Goduto

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, oltre 1200 nuovi positivi e oltre 1500 guariti

  • Attualità

    Di Rocco: "Così abbiamo riorganizzato la biblioteca in piena pandemia"

  • Cronaca

    Minaccia di morte e terrorizza la madre e la moglie: finisce in carcere

  • Attualità

    "A Torre Guaceto le api vivono meglio e producono più miele"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento