Eventi

L’energia della pizzica di Antonio Castrignanò infiamma il Principato di Monaco

Lo spettacolo "Core Meu" torna al Grimaldi Forum dall'11 al 13 dicembre. Nella ensemble il batterista cegliese Davide Chiarelli

Dopo tre anni d’intesa e produzione artistica continua la collaborazione tra Antonio Castrignanò, musicista, cantante, compositore e protagonista del rinascimento della musica salentina, e Les Ballets de Monte Carlo, una delle compagnie di danza più prestigiose al mondo. Il risultato è “Core Meu” (cuore mio), creazione del suo direttore artistico e coreografo Jean-Christophe Maillot cucita sulle note suonate dal vivo da Antonio Castrignanò & Taranta Sounds. Un crescendo epico di due grandi realtà artistiche apparentemente distanti ma fuse insieme dalla magia dell’arte: da un lato il rito, la catarsi e l’estasi ritmica dei tamburelli, dall’altro l’eleganza dei corpi, dei movimenti e l’ebbrezza tecnica della danza classica e contemporanea.

BAND MONACO 2-2

Uno dei pochi, forse l’unico, musicista italiano a suonare all’estero in questi tempi terribili, Antonio Castrignanò continua a portare la sua musica e la taranta nel mondo, e a mettere il mondo dentro la sua musica, nel rispetto delle fonti sacre e profane della tradizione musicale salentina e nell’apertura creativa ai suoni dell’attualità contemporanea. Dopo l’enorme successo della prima teatrale del 25 aprile 2019, Core Meu verrà replicato per tre sere consecutive nel tempio monegasco del Forum Grimaldi, 11, 12 e 13 dicembre. Compagnia al gran completo ed ensemble salentino (Taranta Sounds) di otto straordinari musicisti diretti da Castrignanò: Rocco Nigro alla fisarmonica, Redi Hasa al cello, Luigi Marra al violino, Gianluca Longo alla mandola, Maurizio Pellizzari alle chitarre, Giuseppe Spedicato al basso, Gianni Gelao ai fiati e Davide Chiarelli ( di Ceglie Messapica) alla batteria. Ingegnere del suono Guglielmo Dimidri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’energia della pizzica di Antonio Castrignanò infiamma il Principato di Monaco

BrindisiReport è in caricamento