menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concerti, teatro e casa di Babbo Natale: il Natale a Brindisi

Presentata stamattina la rassegna culturale e di spettacolo "Le Luci di Brindisi. La Città a Natale 2019"

BRINDISI - È stata presentata questa mattina nella sala Giunta di Palazzo di Città la rassegna culturale e di spettacolo «Le Luci di Brindisi. La Città a Natale 2019». L’incontro si è svolto alla presenza del sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, del presidente della Fondazione Nuovo Teatro Verdi, katiuscia Di Rocco, dell’assessore alle Politiche per lo Sviluppo, Oreste Pinto, e del direttore artistico del Nuovo Teatro Verdi, Carmelo Grassi.

Presenti anche gli imprenditori della città che hanno risposto all’appello dell’Amministrazione comunale e si sono resi disponibili a contribuire alla illuminazione artistica durante le festività. Il sindaco Rossi ha voluto ringraziarli singolarmente sottolineando lo spirito di partecipazione e di comunità che ne ha caratterizzato l’impegno: Guido Bechi per Chemgas, Fabio Longo per Formica Ambiente, Roberto Quarta per New Power, Paola Barretta per Impresa Fratelli Barretta, Antonio Forleo per Elettrosecurity, Anna Rita Montanaro per Confcommercio e Gaetano Greco per il Bar Betty. Una menzione anche per i commercianti di via Appia e per quelli di via Cappuccini.

«Oggi presentiamo un lavoro complesso - ha esordito il sindaco Riccardo Rossi - reso possibile grazie all’impegno di tutti. Le aziende del territorio hanno interpretato questo con grande responsabilità testimoniando un protagonismo che è segno di partecipazione civica. Abbiamo costruito un percorso di manifestazioni grazie all’intervento della Regione Puglia che realizzasse lo spirito della tradizione e proposte originali. Mi piace anche sottolineare che le diverse installazioni sono distribuite e non concentrate, in modo da offrire più luoghi di interesse e di visita tra le vie del centro storico». 

«Le luminarie interpretano lo spirito della festa e mi piace pensare che quest’anno sia la mano di privati ad accendere le luci di Brindisi - ha sottolineato il presidente della Fondazione Katiuscia Di Rocco -, un segno che incoraggia e comunica senso di responsabilità e appartenenza. La città è un luogo aperto e ciascuno è chiamato a interpretarla con uno sguardo diverso. La rassegna avrà presto il suo corredo di iniziative legate al potenziamento dell’Infopoint con nove appuntamenti tra performance per bambini e altre con visite guidate destinate ai più grandi. Presto comunicheremo il programma».

«L’iniziativa dei privati è un punto di non ritorno - ha proseguito l’assessore Oreste Pinto - e una città che può vantare il protagonismo della sua parte produttiva è senz’altro una città virtuosa e in crescita. Oggi avviamo un modello che sarà senz’altro replicato negli anni a seguire e dal quale non si torna indietro. L’atmosfera del Natale vedrà quest’anno anche una cornice musicale trasmessa per filodiffusione. La rassegna ha l’obiettivo di sostenere le attività commerciali e di promuovere la valorizzazione dei luoghi stimolando la presenza dei turisti».

«Abbiamo pensato ad appuntamenti - ha spiegato il direttore artistico Carmelo Grassi - che sapessero ripercorrere i segni tradizionali della festa, portando nelle strade e nelle piazze le giuste atmosfere del periodo e creando momenti nei quali la comunità possa godere dei luoghi e della loro bellezza. Mi unisco ai ringraziamenti alla Regione Puglia che ha voluto consegnare ai territori un progetto nell’idea di promuovere il brand “We are in Puglia” attraverso azioni mirate a sostenerne l’attrattività e l’offerta artistica e culturale».

La città è pronta ad accogliere le festività natalizie tra luci, colori e profumi. Saranno numerose le occasioni per vivere la città durante le feste tra spettacoli, solidarietà, animazione per bambini, concerti, teatro e family show, o semplicemente godendo dell’atmosfera che è pronta ad avvolgere Brindisi con un programma di iniziative raccolte in un calendario unico.

È questo il tratto distintivo di «Le Luci di Brindisi. La Città a Natale», la rassegna culturale e di spettacolo inserita tra le azioni di comunicazione e promozione del claim «Festività natalizie e Capodanni di Puglia», sostenute dalla Regione Puglia con il coordinamento dell’agenzia regionale per il turismo Pugliapromozione e la partecipazione del Comune di Brindisi e della Fondazione Nuovo Teatro Verdi: il progetto regionale si pone come strumento di promozione della Puglia, attraverso una logica di co-marketing e di strategia comune tra i territori che ne fanno parte, quale destinazione turistico-culturale.

La rassegna entra subito nel vivo sabato 21 dicembre con il concerto «No Bomb, Yes Love», titolo che evoca una vicenda di stretta attualità nella città di Brindisi, legata al disinnesco dell’ordigno bellico che ha visto la più grande operazione di evacuazione urbana di sempre: in largo Gianni D’Errico (Nuovo Teatro Verdi), Raffaele Casarano, uno dei sassofonisti più in vista della scena jazz nazionale e internazionale, incontra due protagonisti assoluti del cantautorato italiano, come Eugenio Finardi e il brindisino Bungaro. Il concerto vedrà la partecipazione al pianoforte di Mirko Signorile, un altro talento da esportazione del jazz made in Puglia. Un modo originale per lasciarsi alle spalle il clima di apprensione che ha tenuto la città con il fiato sospeso per quasi un mese e mezzo.

Il Natale si avvicina e i più piccoli diventano subito protagonisti: si comincia in piazza Vittoria dal 20 al 23 dicembre con la pista di ghiaccio e la «Casa di Babbo Natale», la dimora dove Babbo Natale e i suoi aiutanti raccoglieranno le letterine di tutti i bambini che vorranno esprimere i loro desideri. Lunedì 23 dicembre arriva in piazza Mercato «Un Magico Natale», lo show magico con Anton, le grand magicien, e la sua assistente Rose che unisce la tradizione dei canti di Natale, giochi, teatrino, bolle di sapone e magia per accompagnare i più piccoli nel mondo della fantasia, della meraviglia e del divertimento. 

«I Suoni della Devozione» traguardano quest’anno la loro XX edizione. Si comincia lunedì 23 dicembre con un programma, articolato tra le chiese dell’Arcidiocesi di Brindisi (Cristo dei Domenicani, San Benedetto e Santa Maria degli Angeli), che conferma la mission del festival di leggere il sacro a partire dalla musica di oggi.

Bambini ancora protagonisti giovedì 26 dicembre, a loro è dedicata una pomeridiana a teatro, «La bottega dei giocattoli», storia delicatissima per piccoli e famiglie che riempirà di magia il Nuovo Teatro Verdi a partire dalle 17. Un racconto di giocattoli dotati di voce e anima, di notti incantate in cui ad un giovane commesso è permesso di varcare le soglie dell’impossibile e farsi paladino di un universo minacciato da un oscuro padrone senza volto da sconfiggere.

La chiesa di San Paolo Eremita fa da cornice venerdì 27 dicembre al concerto di Silvia Salemi: la cantautrice palazzolese ripercorre il suo repertorio proponendo anche alcuni pezzi inediti. In scaletta non mancherà la celebre «A casa di Luca» che Silvia Salemi ha presentato al Festival di Sanremo del 1997 classificandosi al quarto posto: come non mancherà l’ultimo singolo, «Era digitale», scritto dopo il discorso di Papa Francesco a Panama. 

«Amazing Day - Block Party» è un evento di cultura urban di respiro internazionale e prevede per questa sua tredicesima edizione l’intervento di un numero selezionato tra i migliori street artists e writers provenienti da diverse parti del mondo, che si ritroveranno insieme a Brindisi, nella zona dell’Arena Eden nel rione Bozzano, dal 27 al 29 dicembre: ideato nel 2006 dal brindisino Mr. Wany, uno dei protagonisti della scena italiana e riconosciuto nel mondo del writing a livello internazionale per la sua qualità visiva, è un festival di hip hop nato con l’idea di ricalcare le jam originarie nelle quali erano presenti tutte le discipline come Writing, Deejay scratch, Breaking e Mc’s.

L’ultima notte dell’anno vibrerà della sua tradizionale festa in musica, in largo Gianni D’Errico, piazzetta antistante il Nuovo Teatro Verdi. Protagonista la band britannica «Thames River Soul», sezione ritmica degli «Incognito», formata da Francesco Mendolia (batteria), Francisco Sales (chitarra), Donna Gardier (voce), Lex Cameron (voce), Gianluca Chiarella (chitarra) e Francis Hylton (basso), che ne interpreta l’inconfondibile mix di groove, soul e funk. A dare il benvenuto al nuovo anno sarà dunque una band capace di conciliare la raffinatezza del jazz con il calore soul-funk: ritmi coinvolgenti in linea con lo spirito della festa, arrangiamenti ricchi di fiati e percussioni e un groove irresistibile orientato al contemporany R&B.

Giovedì 2 gennaio si torna a teatro per il tradizionale «Concerto per il Nuovo Anno»: protagonista al Nuovo Teatro Verdi l’«Apulian Youth Symphony Orchestra», orchestra giovanile composta da circa settanta musicisti di età compresa tra 13 e 25 anni provenienti da otto conservatori. Un progetto della pugliese Teresa Satalino che, a pochi mesi dalla sua fondazione, ha già collezionato importanti riconoscimenti per il rigore e la formazione di alto profilo. Non mancheranno le atmosfere classiche della tradizione musicale viennese, tra valzer, polke e marce.

«La notte bianca dei bambini» è il titolo dell’iniziativa in arrivo domenica 5 gennaio: un format di animazione e divertimento a misura di bambino. Un mondo magico popolato da clown, giocolieri, danzatori, scultori di palloncini, creatori di bolle giganti, mascotte e principesse Disney, maghi comici e fantasisti, ciascuno con la propria postazione tra corso Umberto e piazza Vittoria.     

Tra le iniziative in programma anche un contest fotografico sul tema della città a Natale: le immagini dovranno essere pubblicate su Instagram con #lelucidibrindisi2019. Una giuria valuterà gli scatti e premierà tre immagini per le seguenti categorie di partecipazione: miglior selfie, foto più artistica e quella più originale. Ai vincitori sarà consegnata una smart box offerta dai componenti della Giunta comunale: la cerimonia di premiazione è prevista il 6 gennaio, giorno conclusivo della manifestazione.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento