Eventi

"Brindisi nel contesto della storia": il libro di un ingegnere giramondo

È in libreria l'ultimo libro dell'ingegner Gianfranco Perri: "Brindisi nel contesto della storia" (ediz. Lulu.com). Il libro è stato presentato ufficialmente martedì sera nella Sala Università di Palazzo Nervegna

BRINDISI - È in libreria l’ultimo libro dell’ingegner Gianfranco Perri: “Brindisi nel contesto della storia” (ediz. Lulu.com). Il libro è stato presentato ufficialmente martedì sera nella Sala Università di Palazzo Nervegna per iniziativa della Fondazione Tonino Di Giulio, presieduta dalla professoressa Raffaella Argentieri. A

lla serata culturale, che ha avuto il patrocinio morale del Comune di Brindisi, è intervenuta, per un breve saluto, il sindaco Angela Carluccio, che ha affermato: “L’idea che qualcuno rimanga così attaccato al territorio della città di Brindisi nonostante le grandi e importanti esperienze fatte altrove, ci porta tutti a una grande riflessione”. Il sindaco ha poi proseguito affermando: “Il mio augurio è che le tante persone brindisine che hanno l’opportunità e l’occasione di fare esperienza anche altrove e all’estero possano sempre ritornare qui a Brindisi per regalarci la loro cultura, le loro esperienze, il loro bagaglio, che si arricchisce all’estero, però che parte dalla nostra città”. 

Il tavolo della presentazione-2

“La fondazione Di Giulio ha colto nelle opere di Perri una continuità di pensiero con l’operato e le speranze del dottore Di Giulio”, afferma la presidente della fondazione, che ha ricordato la figura del medico e il suo desiderio di volere un futuro radioso per Brindisi, città, “per cui non ha risparmiato proposte, progetti, iniziative culturali e sociali, dalla cooperazione agricola alle attività sportive, dalla sanità all’ambiente, dal porto alla dorsale adriatica”. 

Secondo l’autore della prefazione del libro, il professor Ettore Catalano, dell’Università del Salento,  il libro di Gianfranco Perri è un libro “che si propone con grande umiltà da parte dell’autore, che non è uno storico di professione”. Catalano evidenzia inoltre che il volume: “ha un carattere divulgativo e ha un pubblico privilegiato, scelto e indicato. È  il pubblico dei giovani, ammesso che i giovani abbiano il desiderio di conservare la memoria collettiva della città”. 

Il pubblico-5-24

Della scrittura dell’autore, il professore mette in risalto come essa sia una “scrittura piuttosto ariosa”, che si legge con piacere e che “abbraccia tutta la storia di Brindisi, dalla preistoria e protostoria fino agli anni più recenti del secondo dopoguerra”. E su come è strutturato il libro dell’ingegnere afferma: “Questo libro si struttura secondo un’idea, che è sua. Da una parte c’è la grande storia, quella che si consuma negli scenari più ampi, dall’altra la ricaduta di questa grande storia nel nostro territorio”. (Il libro di Perri, infatti, ha la particolarità di essere strutturato su due colonne parallele che rendono i due testi di fatto del tutto separati e indipendenti l’uno dall’altro).

Al centro, Angela Carluccio-2

“Brindisi nel contesto della storia” è un libro che, come spiega lo stesso autore, è stato immaginato e scritto viaggiando. Perri, che ha viaggiato e viaggia molto per lavoro, per piacere, per impegni familiari, ha visitato città, musei, piazze, statue, in Europa e in America e come ha raccontato nel suo intervento, fin da ragazzo ha cercato di relazionare quello che vedeva (in senso storico) con Brindisi. 

Il contributo dell’ingegnere presenta in modo organico e sistematico tutta la storia della città, storia che, come scrive l’autore nel libro: “è importante si conosca bene soprattutto tra i giovani, affinché costituisca l’insurrogabile base per la conservazione della memoria collettiva della propria città, nella consapevolezza che la rimozione del passato corrisponde inesorabilmente alla rimozione del futuro”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brindisi nel contesto della storia": il libro di un ingegnere giramondo

BrindisiReport è in caricamento