menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Donaci, aula consiliare gremita per il concerto di Giuliano Graniti

Ha deliziato il pubblico con un recital pianistico nel quale ha eseguito, e raccontato, musiche di Debussy, Albeniz, De Falla e Chopin

SAN DONACI - Una meravigliosa serata di musica si è vissuta a San donaci domenica 22 dicembre presso la sala consiliare in piazza Salvo D’Acquisto: Giuliano Graniti in concerto ha deliziato il pubblico con un recital pianistico nel quale ha eseguito, e raccontato, musiche di Debussy, Albeniz, De Falla e Chopin. 
"È stato emozionante non solo ascoltare la sua musica ma anche sentirla raccontare, quella musica che, nonostante i suoi contrasti e le sue contraddizioni, è capace di unire popoli e genti di culture diverse e che quindi acquista un valore altamente sociale", scrivono gli organizzatori. 
Giuliano Graniti è un pianista salentino che qui ha mosso i suoi primi passi verso lo studio del pianoforte e che attualmente risiede negli Stati Uniti. La sua formazione è avvenuta tra l’Italia e la Svizzera, paesi dove ha avuto occasione di incontrare i suoi Maestri Mariagrazia Lioy, Andrea Lucchesini e Nora Doallo, nonché altri grandi nomi del pianismo internazionale come Aldo Ciccolini, Homero Francesch e Nelson Goerner.
Tra le collaborazioni più importanti si annoverano quelle con il Quartetto di Cremona, con il musicattore Luigi Maio, con Riccardo Muti e con il Trio Quodlibet. Ha registrato per RadioRai, Universitaet Mozarteum di Salisburgo, Radio Svizzera Italiana, Teleticino, Nireo. Con la Csm Wind Symphony di Cincinnati, Fabio Menchetti e Kevin Holzman ha recentemente inciso “Grand Pianola Music” di John Adams. All’attività concertistica internazionale unisce quelle didattica ed accademica.

Le sue ricerche presso l’Università di Cincinnati, dove frequenta un dottorato di ricerca ed è Teaching Assistant, lo vedono impegnato sia sul fronte storico-pianistico che su quello pedagogico. A gennaio presenterà un suo studio pedagogico per studenti di pianoforte non vedenti presso l’Mtna Collegiate “Symposium” a Muncie, Indiana. Il prossimo aprile terrà una conferenza sull’importanza della musica come strumento di negoziazione tra identità culturali, approfondendo l’aspetto relativo all’uso della musica nativa americana nelle composizioni di Alberto Ginastera e Louis Ballard.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento