menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via una maratona teatrale di prove affacciate alle "finestre velate"

Andrà in scena domenica 20 dicembre alle 16.30 e alle 17.30 nella Piazza del Teatro di Ceglie Messapica, organizzata da Armamaxa - Residenza teatrale dedicato alle faglie e ai bambini. 

CEGLIE MESSAPICA - Al via una maratona teatrale di prove affacciate alle finestre velate del Teatro Comunale di Ceglie Messapica, "Per dire con noi che il Teatro va sempre avanti e che i Teatri saranno #sempreaperti". E' questo l'evento che andrà in scena domenica 20 dicembre alle 16.30 e alle 17.30 nella Piazza del Teatro di Ceglie Messapica, organizzata da Armamaxa - Residenza teatrale dedicato alle faglie e ai bambini. 

Parteciperanno Giuseppe Ciciriello, Silvio Gioia, Peppo Grassi, Enrico Messina, Francesco Moro, Daria Paoletta, Aldo Putignano. 

"Quando l’1 novembre, nella prima domenica d’autunno tagliata dal freddo invernale, a pochi giorni dal Dpcm che ha fermato lo spettacolo dal vivo, ci siamo riuniti con i tanti colleghi pugliesi invitati a raggiungerci a Ceglie Messapica, abbiamo sperato che la nostra azione avrebbe lasciato il segno. La sospensione degli spettacoli dal vivo ci aveva spinti a immaginare, insieme, un atto d’arte e, in quanto tale, politico e d’amore, per dimostrare che i teatri e i luoghi della cultura non possono essere sacrificati".

"Quel pomeriggio le finestre “velate” del Teatro Comunale di Ceglie Messapica hanno lasciato intravedere le ombre “in carne e ossa” di chi nei teatri continua a vivere e lavorare. Ombre che hanno raccontato, agito, danzato, suonato per un pubblico che sente essenziali l’Arte e la Cultura, che riconosce i Teatri luoghi necessari per una comunità che voglia dirsi civile e che ritrova nello spettacolo dal vivo le radici della propria identità culturale".

"Lo hanno dimostrato le decine di persone che, in maniera responsabile, hanno seguito la nostra maratona teatrale, in piedi, fermi, nella Piazza del Teatro Comunale di Ceglie Messapica, con lo sguardo rivolto all’insù, (ri)trovando, in quelle voci diffuse dagli altoparlanti e in quelle ombre dietro le finestre, il Teatro. Lo hanno dimostrato l’attenzione dei media, le centinaia di dirette Facebook e di condivisioni social che #SempreAperti ha generato. Non è stata solo una performance, ma un inno alla vita del teatro; un atto di nuova “generazione”. Da quel giorno abbiamo continuato a immaginare come proseguirlo e abbiamo pensato di proporlo in occasione delle festività natalizie perché fosse inserito nel programma delle attività dell’Amministrazione Comunale di Ceglie che ha voluto cogliere l’invito a sostenere il nostro progetto per dare continuità a #sempreaperti.  Abbiamo piantato un seme e ora, a un mese e mezzo di distanza, stiamo guardando quella piantina crescere".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: nuovo aumento dei contagi e dei decessi

  • Attualità

    Di Rocco: "Così abbiamo riorganizzato la biblioteca in piena pandemia"

  • Economia

    Porto: "Un commissario straordinario per sbloccare le infrastrutture"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento