menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vinibus Terrae, non solo festival del vino sul lungomare Regina Margherita

Appuntamento enogastronomico dal 3 al 6 giugno a Brindisi: domani, lunedi 10 aprile, alle 11, nell'enoteca regionale allo stand della Regione Puglia, la presentazione al Vinitaly di Verona

BRINDISI - Brindisi torna ad essere capitale del vino con l'arrivo dell'estate: dDal 3 al 6 giugno a Brindisi arriva Vinibus Terrae, evento enogastronomico di scena sul lungomare Regina Margherita e in alcuni contenitori culturali della città di Brindisi. Domani, lunedi 10 aprile, alle 11, nell’enoteca regionale allo stand della Regione Puglia, la presentazione al Vinitaly di Verona.

Vinibus Terrae non è soltanto un  festival del vino, ma un evento che punta a sviluppare un vero e proprio indotto turistico a livello locale e che candida la città di Brindisi a diventare meta di giornalisti, blogger, esperti del settore e wine lover. Un evento di qualità per addetti ai lavori, ma non solo.Ci sono la cura del dettaglio, l’aspetto storico- culturale in abbinamento a quello enogastronomico, il recupero delle radici contadine alla base dell’idea dalla quale nasce Vinibus Terrae,  organizzato in collaborazione con l’AIS Puglia. Una collaborazione che è garanzia di assoluta qualità.

L’evento prevede una serie di iniziative che si svolgeranno in diversi punti della città. Si parte il 2 giugno con un’ anteprima che consisterà nell’organizzazione di una masterclass tenuta dall’ AIS Puglia, alla presenza di  giornalisti internazionali del mondo del vino. Iniziativa che si terrà dalle 18,30-20,30 e sarà ripetuta il 3 e 4 giugno con i vini top pugliesi .

Ogni sera sarà trattato un tema diverso per esaltare e approfondire  le specificità della Puglia, sia dal punto di vista dei vini che dei territori. Si prevede la partecipazione di circa 30- 36 imprese vitivinicole pugliesi i cui imprenditori presenteranno il proprio vino ad una platea di esperti, eno appassionati, conoscitori del vino e giornalisti. Una vera chicca che darà spessore culturale all’iniziativa e valorizzerà il prodotto vino.

Il pomeriggio del 3 giugno sarà organizzato un convegno che accenderà i riflettori sui progressi della viticoltura pugliese non solo dal punto di vista produttivo, ma anche dal punto di vista della percezione dei mercati, interno ed internazionale.  Ne parleranno ospiti nazionali ed internazionali oltre ai rappresentanti del sistema vitivinicolo pugliese. Il tema sarà approfondito sia dal punto di vista istituzionale che imprenditoriale. 

Sempre il 3 giugno nel foyer del teatro, a partire dalle 20.30, si terrà il “Salotto del vino”. Il consumatore potrà incontrare personalmente i produttori della serata precedente che faranno degustare un loro “vino speciale”: una vecchia annata non più in commercio, un vino mai uscito sul mercato, un prodotto sperimentale, insomma un vino unico che il consumatore non avrebbe mai più la possibilità di degustare. Non solo, nel corso di questa serata sono previsti momenti di spettacolo, fra musica e teatro.

Sempre il 3 giugno, in contemporanea, sul  Lungomare Regina Margherita,  saranno allestiti percorsi che richiamano i diversi territori pugliesi. L’ospite potrà degustare, in collaborazione con le masserie di Puglia, prodotti tipici di un determinato territorio in abbinamento ai vini dello stesso territori, sempre con l’assistenza di esperti sommelier dell’Ais di Puglia. Sempre sul lungomare, elementi di valorizzazione delle pietanze a base di pesce secondo la tradizione brindisina e pugliese.

    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento