Guardia di finanza: concorso per tre allievi

E' riservata al coniuge e ai figli superstiti, nonché ai fratelli o alle sorelle del personale delle Forze di Polizia deceduto o invalido al servizio

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 17 del 2 marzo 2021 – 4^ Serie Speciale – è stata pubblicata la procedura di selezione per il reclutamento di 3 allievi finanzieri del contingente ordinario della Guardia di Finanza, riservata al coniuge e ai figli superstiti, nonché ai fratelli o alle sorelle del personale delle Forze di Polizia, deceduto o reso permanentemente invalido al servizio, con invalidità non inferiore all’80% della capacità lavorativa.

Possono partecipare i cittadini italiani che, alla scadenza del termine per la presentazione della domanda, abbiano compiuto il 18° anno di età, non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età e siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento della laurea.

La domanda di partecipazione alla procedura reclutativa dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo https://concorsi.gdf.gov.it, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.
I concorrenti, che devono essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (Pec ), dopo aver effettuato la registrazione al portale, potranno acceder, tramite la propria area riservata, al format di compilazione della domanda di partecipazione e concludere la presentazione seguendo la relativa procedura automatizzata. Sul predetto sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sul concorso e prendere visione del bando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Liceo musicale Durano e comprensivo San Pancrazio: omaggio a Luis Sepúlveda 

  • Coaching open day, tre brindisini al primo evento online

  • CineScript, i corsi per aspiranti attori e narratori

  • Tecnologia e ragazzi, il webinar del liceo di Fasano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento