Animatori ambientali, il corso della Cooperativa Thalassia

Si svolgerà nei weekend dei mesi di gennaio e febbraio la seconda edizione del percorso all’interno della Riserva di Torre Guaceto

BRINDISI- La Cooperativa Thalassia organizza la seconda edizione del Corso per Animatori Ambientali, “Sentire con le mani, sentire con gli occhi, sentire col cuore”.

Il percorso è dedicato a tutti coloro che vogliano scoprire l’anima nascosta dei luoghi per comprendere sempre meglio come ascoltare, tradurre e raccontare il linguaggio del mondo naturale che ci circonda.

Le attività sono aperte a studenti universitari, laureati, educatori e liberi professionisti, e in generale a coloro che hanno voglia di inserirsi nel campo lavorativo dell’educazione ed animazione ambientale.

Gli appuntamenti si terranno nei weekend tra Gennaio e Febbraio, dal mattino al pomeriggio, e la nostra aula sarà l’intera Riserva di Torre Guaceto, dal Centro Visite agli uliveti secolari, dagli stagni al mare, passando per i campi coltivati ed il bosco di macchia mediterranea.

Sarà un cammino per tappe, nel quale saremo condotti nella conoscenza del mondo naturale da esperti che ci porteranno a conoscere le peculiarità della Riserva di Torre Guaceto e delle altre bellezze naturalistiche del nostro territorio.

Faremo esperienze di narrazione e comunicazione, andremo alla ricerca della bellezza e dei silenzi, conteremo le onde del mare e ne trarremo sinfonia da far risuonare nel mondo agli occhi attenti di bambini e adulti.

I principali temi trattati nel corso saranno

  •  Attenzione e sensibilità alle problematiche ambientali
  •  Conoscenza delle risorse naturali, della geografia, dell’ambiente naturale e antropico
  •  Conoscenza di alcune discipline di base quali ecologia, botanica, zoologia
  •  Capacità di comunicazione, gestione delle dinamiche di gruppo e pedagogia del gioco
  •  Pianificazione e organizzazione di percorsi formativi diversi a seconda del target
  •  Strumenti di comunicazione
  •  Capacità di progettazione, coordinamento e problem solving

Alcuni degli sbocchi occupazionali di questa figura professionale sono:

  •  Educatore ambientale in contesti scolastici;
  •  Animatore ambientale in contesti educativi extrascolastici;
  •  Esperto sulle dimensioni educative dell’impatto ambientale
  •  Esperto sulle dimensioni educative della progettazione partecipata
  •  Facilitatore nei processi di forum Ambiente e sviluppo sostenibile

Il corso è patrocinato del Consorzio di Gestione della Riserva di Torre Guaceto ed è in attesa di accreditamento dall’Aigae (Associazione Italiana Guide Ambientali ed Escursionistiche).

Le date degli incontri sono: 25-26 Gennaio, 1-2 8-9 15-16 febbraio 2020

L’iscrizione avviene attraverso la compilazione di uno specifico modulo che va richiesto scrivendo una mail a segreteria@cooperativathalassia.it.

Nel caso il numero di richieste di partecipazione superi il numero massimo consentito, si procederà ad una selezione sulla base del curriculum e di un colloquio motivazionale.

Per informazioni

Tel. 331 – 9277579 393 - 9629084

Mail: segreteria@cooperativathalassia.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Web: www.cooperativathalassia.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Garanzia Giovani: corsi di formazione a Brindisi dal 26 agosto

  • Smart graduation day: l’omaggio ai brindisini laureati durante il lockdown 

  • Lezione in biblioteca: nuova esperienza per gli studenti del Palumbo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento