Giovedì, 28 Ottobre 2021
Corsi di Formazione

Pekit: il nuovo standard di certificazione per uso Pc

“Sa usare il computer?” è la domanda che oggi si sente porre chiunque cerchi un lavoro. Scopriamo questo nuovo programma di formazione che certifica le vostre abilità informatiche

Le certificazioni informatiche nascono per dissipare le ambiguità e rispondere in modo preciso durante il colloquio di lavoro: dire di saper usare il computer è molto diverso dal possedere una certificazione informatica, la quale “certifica” ufficialmente che il suo titolare conosce i principi fondamentali dell'informatica e che possiede le capacità necessarie per usare un personal computer e i principali programmi applicativi.

Rivolto a studenti, docenti, professionisti e pubblica amministrazione, vediamo nel dettaglio il Pekit.

Cos’è la certificazione Pekit?

Pekit (Permanent Education and Knowledge on Information Technology) è un programma di formazione e certificazione informatica rilasciato dalla Fondazione Onlus Sviluppo Europa, riconosciuta dal Miur. Mentre le altre principali certificazioni informatiche presentano un approccio modulare, il percorso Pekit è permanente e si articola in fasi evolutive.

La Fondazione Sviluppo Europa si impegna infatti a monitorare il mondo delle competenze informatiche, i suoi più importanti cambiamenti e proporre ad intervalli regolari una fase di aggiornamento specificatamente preparata per coloro che hanno già sostenuto il percorso Pekit. In tal modo l’utente Pekit potrà contare su di un aggiornamento professionale continuo sulle più importanti innovazioni nel mondo dell’Ict. Il progetto Pekit, quindi, rappresenta un nuovo standard per i contenuti (sempre aggiornati), per il percorso didattico (che si sviluppa per fasi evolutive e non per moduli di conoscenza) e per la possibilità di certificare nel tempo, grazie ad aggiornamenti periodici predisposti da esperti, l’adeguamento delle proprie capacità informatiche.

I moduli del Pekit

1. Cominciare le operazioni

È una fase introduttiva, semplificata nell’approccio, ma ricca di contenuti, inerente le applicazioni e le funzionalità incluse nei sistemi operativi più diffusi. Nella prima parte del percorso vengono illustrati principi di base della gestione dei file e cartelle e le funzioni di base dei sistemi operativi. La seconda parte è incentrata in maniera specifica sulle due applicazioni più conosciute ed utilizzate negli uffici di tutto il mondo. Il discente impara a scrivere e formattare correttamente un testo, a gestire un foglio di calcolo personalizzandolo con tutte le formattazioni disponibili ed inserendo fin da subito le funzioni più semplici e immediate.

2. Vivere in connessione

Si affronta l’argomento Web in maniera molto ampia: metabolizzato l’approccio al sistema operativo durante la Fase 1, ci si concentra sul mondo internet a partire dal ricco carnet offerto da Google avanzato (Maps, Agenda, Earth…), sugli strumenti di creazione/condivisione online dei documenti. Molta importanza viene dedicata alla realtà e alle potenzialità future del Web 2.0, a partire dai social network Facebook, Twitter, Google+ e alle loro implicazioni in ambito privacy. Oltre ad un approfondito utilizzo della posta elettronica, la fase 2 affronta le applicazioni per video chiamare mediante computer/tablet/smartphone e termina con un importante capitolo sulla sicurezza informatica.

3. Esperienza multimediale

Una panoramica esaustiva che comprende il fotoritocco e la creazione di Cd/Dvd, ma che si spinge fino all’editing audio e video.

Si esplora infatti il mondo dell’informatica nel contesto più ampio della comunicazione multimediale. L’obiettivo è lo studio degli elementi tecnici di base per il trattamento digitale dell’audio del video e delle immagini, in funzione del loro inserimento in un’opera multimediale, come un Cd-Rom, un sito Web, una presentazione multimediale, un filmato.

4. Diventare esperti

In questa fase viene dato ampio spazio alla sicurezza informatica, in relazione ai pericoli propri della Rete e agli strumenti per difendersi adeguatamente, con un’attenzione particolare alla navigazione “controllata” per i bambini.

La seconda parte introduce alle reti domestiche, cablate e wireless, spostando poi l’attenzione sulla connettività in roaming attraverso lo smatphone, visto non come semplice device per l’accesso alla Rete, ma come strumento simbiotico rispetto al pc. Conclude il corso l’utilizzo delle suite “office” in ambito aziendale, con un ricco approfondimento sugli elaboratori di testo e sui fogli di calcolo, fino all’organizzazione del tempo attraverso le agende elettroniche.

Informatevi nella vostra città dove si svolge il corso di formazione Pekit!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pekit: il nuovo standard di certificazione per uso Pc

BrindisiReport è in caricamento