Gero Grassi ricorda Aldo Moro: incontro con gli studenti

Incontro con gli studenti delle classi quinte del Liceo Artistico e Musicale e del Liceo Classico afferenti al polo liceale “Marzolla Leo Simone Durano”,

BRINDISI - Gli studenti delle classi quinte del Liceo Artistico e Musicale e del Liceo Classico afferenti al polo liceale “Marzolla Leo Simone Durano”, nell’ambito dei progetti “Moro: Martire laico” e “Moro Vive”, promossi dal Consiglio Regionale della Puglia, rispettivamente nelle giornate di mercoledì 10 e giovedì 11 marzo 2021, hanno incontrato, in modalità telematica, l’Onorevole Gero Grassi, Deputato XV-XVI-XVII Legislatura e Componente della Commissione d'inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro. 

Il progetto parte da lontano. Il 3 agosto 2020, una delegazione di studenti e docenti del Liceo, insieme al Dirigente Scolastico, Prof.ssa Carmen Taurino, si è recata a Bari, presso la sede del Consiglio Regionale della Puglia per partecipare  all’incontro di lancio del Progetto per l’a.s. 2020-21. In quell’occasione, in cui era presente, oltre all’Onorevole Grassi, anche l’attore e regista Riccardo Scamarcio, intento alla realizzazione di un’opera teatrale su Aldo Moro, furono gettate le basi per gli incontri di questi giorni.
Segno, questo, della qualità dell’offerta formativa del Liceo Marzolla Leo Simone Durano, che continua a garantire ai propri studenti preziose opportunità di crescita anche in una situazione straordinaria come l’attuale pandemia. 

Sia al Liceo Artistico Musicale che al Liceo Classico l’Onorevole Grassi ha introdotto la sua relazione incitando i ragazzi a riscoprire la figura di Aldo Moro, Professore universitario e Padre Costituente,  che ha sempre posto al centro del suo pensiero e della sua azione politica “la persona prima di tutto”. Nel suo discorso l’Onorevole sottolinea l’importanza di costruire e preservare nei giovani la memoria della storia italiana dal secondo dopoguerra ad oggi, partendo dalla Costituzione, che esalta il valore dell’essere cittadino. Non sono mancati stimoli a riflettere sul senso della libertà, del cui valore, ‘come l’aria che si respira’, ognuno si accorge solo quando ne avverte la mancanza. Proprio come sta accadendo in questa fase, in cui le restrizioni necessarie a contrastare la pandemia limitano le libertà personali per  tutelare il diritto alla salute.  Numerosi, infatti, i riferimenti all’attualità nel pensiero e nell’operato di Aldo Moro, la cui lungimiranza e levatura morale hanno tanto da insegnare anche oggi.

La straordinaria portata dell’uomo e del politico Aldo Moro, ha rimarcato Gero Grassi, sta proprio nel suo lascito: aver posto al centro del suo operato capisaldi come la pace e l’Europa, precorrendo, di fatto, decenni di storia.  Notevole l’interesse degli studenti, che hanno indirizzato molte domande all’illustre ospite ricevendone preziose sollecitazioni, non solo dal punto di vista storico, ma soprattutto etico.  Non a caso, se ancora oggi di Aldo Moro si parla, come ha evidenziato Gero Grassi, le sue idee continuano a vivere, anche a dispetto di una morte violenta  che ne doveva annullare esistenza, azioni, insegnamento.  
Di qui il valore, e il nome, indovinatissimo, del progetto:  ‘Moro vive’. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coaching open day, tre brindisini al primo evento online

  • Liceo musicale Durano e comprensivo San Pancrazio: omaggio a Luis Sepúlveda 

  • CineScript, i corsi per aspiranti attori e narratori

  • Tecnologia e ragazzi, il webinar del liceo di Fasano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento