Scambi interculturali: l’istituto Comprensivo “S. Elia- Commenda” ospite in Francia

Si è concluso con una grande festa il progetto Erasmus Plus “Feel the four season beyond the walls” iniziato dagli alunni nel 2017: dal 7 all’11 maggio il Final meeting ha accolto in un’unica cerimonia gli studenti provenienti da sei Paesi

Si è tenuto nella scuola Aurigné di La Chapelle-Janson, in Francia, il meeting transnazionale conclusivo del progetto Erasmus “ Feel  the four season beyond the walls”, progetto iniziato nel 2017 che ha visto l’Istituto Comprensivo “S. Elia- Commenda” confrontarsi e armonizzarsi in attività didattiche e di scambio interculturale con Paesi quali Bulgaria, Croazia, Francia, Grecia e Turchia al fine di potenziare le competenze linguistiche, sociali e culturali di allievi e docenti.

1-2-34

Le giornate francesi hanno costituito il punto di arrivo e verifica dell’intero percorso attraverso la valutazione completa delle attività e l’accordo sui criteri relativi alla stesura del rapporto finale da parte di tutti i Paesi partners. Al project meeting è seguita la cerimonia di accoglienza di tutte le scuole partners con uno show musicale di canti corali, poesie e danze che hanno reso omaggio alla musica classica e popolare europea seguendo il tema del susseguirsi delle stagioni.

2-2-26

L’incontro è stato particolarmente emozionate perché si è svolto in concomitanza delle celebrazioni della Festa dell’Europa ed è stato sottolineato nei discorsi dei sindaci di La Chapelle, Janson e Fleurigné, che hanno seguito con estremo interesse le performance degli studenti della scuola locale.

3-21

Nella stessa giornata il gruppo docente ha visitato la scuola primaria e dell’infanzia, in cui si sono succeduti  momenti di scambio gioioso tra bambini e adulti. Nel giorno successivo, la scuola ha organizzato una cena ufficiale nella palestra scolastica: 240 persone  tra bambini, bambine, genitori, tutto il personale scolastico e i sindaci. Una scuola che si è fatta comunità curando l’accoglienza in ogni dettaglio e comunicando agli ospiti l’identità e lo stile educativo del progetto. Padroni di casa l’Headmistress Mrs Anne-Laure Mancel e il coordinatore Mr Matthieu Girard, che hanno presentato finalità e tappe del percorso alle famiglie e agli amministratori. Nel corso della serata, allietata dalle tradizionali danze Bretoni e dalla degustazione di preparazioni tipiche del luogo, si è tenuto lo scambio dei doni tra il Paese ospitante ed i Paesi partners.

10-9

Doni che non solo sono stati simbolo di ringraziamento per l’ospitalità, ma anche finalizzati a promuovere la conoscenza dei Paesi membri dell’Unione Europea, della loro cultura delle loro peculiarità. In accordo con la Dirigente scolastica, le docenti dell’Istituto Comprensivo hanno donato ad ogni Paese partner una copia della mappa “Il cammino del Mare”, dal diario di un pellegrino del 1228, lungo l’antica rotta da Brindisi a Gerusalemme.  La carta nautica, particolarmente gradita dai Sindaci e dai Partners, è un nuovo itinerario di turismo lento in barca a vela che tocca Italia, Grecia, Turchia, Libano e Israele che sarà proposto quale itinerario culturale del Consiglio d’Europa per favorire il dialogo interculturale e le radici comuni. Dalla cartina, che contiene anche i QR Code dei video in lingua italiana, greca, ebraica e inglese, ogni scuola potrà accedere a ogni informazione su questo progetto promosso dall’Associazione “Brindisi e Le Antiche strade”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Garanzia Giovani: corsi di formazione a Brindisi dal 26 agosto

  • Innovazione nel post Covid: protocollo fra Unisalento e Confindustria Brindisi

  • Smart graduation day: l’omaggio ai brindisini laureati durante il lockdown 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento