Sabato, 12 Giugno 2021
Scuola

Studenti e alimentazione: progetti formativi all'istituto compesivo Casale

In Campo a tavola e nella vita” e “Antichi sapori ...sprechi 0” i progetti promossi dall'istituto scolastico

L’istituto comprensivo Casale di Brindisi, guidato dal dirigente scolastico Fausto Melissano, ha ampliato l’offerta formativa, coinvolgendo gli studenti in due progetti: “In Campo a tavola e nella vita” e “Antichi sapori ...sprechi 0”. “In campo a tavola e nella vita” è un progetto di educazione alimentare, promosso dal Comitato Regionale Puglia – Figc – Lnd (Federazione Giuoco Calcio – Lega Nazionale Dilettanti) insieme alla Fmsi Puglia (Federazione Medico Sportiva Italiana) ed in collaborazione con l’Istituto di Medicina dello Sport di Bari. Si tratta di un format basato sull’intrattenimento ed il gioco, dedicato ai temi della corretta alimentazione, del Made in Puglia, della sensibilizzazione nei confronti dello spreco alimentare, dell’educazione ad una vita sana ed alla pratica sportiva.

Gli studenti delle classi seconde della Scuola secondaria di primo grado coordinati dalle loro docenti, Concetta Mele, Elenanna Cosa, Maria Maffettone, Arianna Antonaci, Marina Pais ed dal professor Andrea Piccinno e due classi quinte della Scuola primaria coordinate dall’insegnante Daniela Di Dio, sono stati coinvolti in un’interessante esperienza di apprendimento attraverso l’accesso ad una piattaforma web in versione desktop, con argomenti sviluppati attraverso lezioni basate su domande a risposta multipla, organizzate in 9 livelli di apprendimento (Dieta mediterranea; Acqua, frutta e ortaggi; Cereali e carboidrati; Legumi, proteine e lipidi; Dolci bevande alcoliche; Riciclo del packaging alimentare e raccolta differenziata). 

In “Antichi sapori ...sprechi 0" gli studenti delle classi seconde della Scuola secondaria di primo grado, accompagnati dalla Prof.ssa Concetta Mele e dalla Prof.ssa Elenanna Cosa sono stati impegnati in due moduli: il primo rappresentato da un laboratorio creativo di riciclo con uso di materiale di scarto da inserire su una piramide alimentare (realizzata anch’essa con materiale di scarto) ed il recupero di antiche ricette con avanzi di cibo e la realizzazione di un video-ricettario; il secondo  concernente l’analisi dello spreco che avviene in casa attraverso la creazione di  schede alimentari.

A conclusione di questi due progetti, grazie alla preziosa collaborazione dell’Adocdi Brindisi, gli studenti dell’Istituto Comprensivo Casale parteciperanno a due incontri sul tema dello spreco alimentare e sull’importanza della corretta alimentazione.

Venerdì 21 maggio dalle ore 16 alle ore 18 ,sul tema dello spreco alimentare interverranno:
-    Alfonso Piccarreta, ingegnere industriale, in Ecotecnica srl ricopre il ruolo di direttore tecnico di cantiere. Si occupa da oltre 20 anni di temi connessi all’educazione ambientale, allo sviluppo sostenibile e alla green economy. Tratterà lo spreco alimentare in una prospettiva storico-antropologica, ripercorrendo le fasi storiche fino al sorgere della “civiltà dei consumi”. La prospettiva cui si tende è quella di “rifiuti zero”, prospettiva nelle quale la riduzione dello spreco alimentare e il recupero degli scarti organici assumono un peso prevalente;
-    Avvocato Palma D’Amico, referente per i progetti scolastici dell’Adoc (Associazione Nazionale per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori -Brindisi), che metterà in evidenza le buone pratiche per evitare lo spreco e sulla stretta connessione tra energia, cibo, salute e ambiente;
•    Dott.ssa Eleonora Fugali, in servizio civile presso l’Adoc  di Brindisi, che discuterà circa le varie conseguenze dello spreco alimentare.
Lunedì 24 maggio dalle ore 11 alle ore 13 sul tema dell’ importanza di una corretta alimentazione, interverranno:
-    la dott.ssa Manuela Caloro, psicologa e psicoterapeuta, che affronterà il rapporto cibo ed emozioni e la loro reciproca influenza e l’aspetto relativo all’immagine corporea sopratutto per ciò che riguarda i disturbi alimentari;
-    la Dott.ssa Eleonora Fugali, in servizio civile presso l’Adoc Brindisi, che tratterà l’argomento dei prodotti a km 0 e della loro importanza per una sana alimentazione ed una particolare attenzione all’ecosostenibilità;
-    l’ Avv. Palma D’Amico, referente per i progetti scolastici dell’Adoc (Associazione Nazionale per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori -Brindisi) che analizzerà le diverse tipologie di diete (mediterranea, vegana, vegetariana), dei pro e dei contro rispetto ad un corretto stile di vita e dell’impatto delle pubblicità sulle scelte alimentari dei giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti e alimentazione: progetti formativi all'istituto compesivo Casale

BrindisiReport è in caricamento