Scuola

Destinazione Futuro: alla Base Onu il congresso scientifico dei ragazzi

Si chiama "La mia scuola sulla Luna" il quinto appuntamento dell'iniziativa organizzata dal 2015 dal Distretto tecnologico aerospaziale di Brindisi

Si svolgerà il 7 giugno presso la Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd) di Brindisi. (ex base Usaf) la giornata finale della IV edizione di Destinazione Futuro, l’iniziativa di orientamento che il Distretto Tecnologico Aerospaziale (Dta) propone dal 2015 alle scuole di ogni ordine e grado e che quest’anno prevede la realizzazione de “Il congresso scientifico dei ragazzi”.

Il congresso si svolge in partenariato con la Cité de l’Espace, il museo dello spazio di Tolosa, sul tema “ La mia scuola sulla Luna”, ed ha l’obiettivo di avvicinare i ragazzi delle scuole medie alle materie Stem (Science, Technology, Engineering and Mathematics), facendo vivere una esperienza da vero e proprio ricercatore.

Alla “call for abstract” aperta a gennaio 2019, prima fase del progetto, hanno risposto oltre 40 scuole medie pugliesi e tra le idee proposte ne sono state selezionate 11. Le classi che hanno presentato tali idee, le svilupperanno con il supporto degli insegnanti e di un team di “accompagnatori” (dottorandi, ricercatori e docenti dell’Università di Bari, dell’Università del Salento, del Cnr e dell’Enea), e le presenteranno al Congresso del 7 giugno 2019.

Una delle linee di produzione delle fusoliere del B787, nello stabilimento Alenia Aermacchi a Grottaglie

Le 11 classi finaliste saranno divise in due gruppi i quali avranno come riferimento il presidente del Dta Giuseppe Acierno e Manuela Matarrese, responsabile della formazione del Dta, e Marta Laurenzio e Giuseppe Colavita (manager della Base delle Nazioni Unite). È previsto un collegamento con la Cité de l’Espace di Tolosa, con coordinamento di Fiorella Coliolo (Dta) e un docente di francese.

A seguire ogni gruppo parteciperà a un incontro sull’esplorazione lunare con un divulgatore scientifico e a una tavola rotonda sulle professioni dell’aerospazio. I rappresentanti delle singole scuole finaliste potranno interloquire con gli esperti del Dta, della Direzione scolastica regionale, dell’Enav, di Leonardo. I divulgatori scientifici coinvolti sono Gabriele Piersimoni e Marco Giggiotti.

Le classi di III media parteciperanno a una tavola rotonda, con la possibilità di fare domande, che coinvolgerà: Bartolomeo Pinto, responsabile Brindisi Area Control Centre (Acc) e Davide Tassi, head of corporate social responsability di Enav ; Giuseppe Acierno, presidente Dta; un rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale per la Puglia.

Le classi di I e II media si confronteranno nella tavola rotonda che coinvolgerà:  Manuel Liotta, responsabile della sostenibilità di  Leonardo; Walter Piperno, direzione strategie di Asi; Rosa Roberto, presidente anisn-ibse di Bari; Manuela Matarrese, responsabile della formazione del Dta.

Un aereo da trasporto nella Base Onu di Brindisi

Per il pomeriggio è prevista una visita guidata nella Base della Nazioni Unite per permettere agli studenti di conoscere meglio i 17 obiettivi dello Sviluppo Sostenibile per raggiungere i quali lavora la Base di pronto intervento. La giornata si concluderà con la premiazione dei tre lavori proposti dalle 11 classi che la Commissione esaminatrice valuterà come i migliori.

La premiazione coinvolgerà rappresentati di Leonardo, Enav ed Asi.  I premi per gli studenti delle tre classi  vincitrici consisteranno in visite alla torre di controllo del traffico aereo di Enav a Brindisi, allo stabilimento Leonardo di Grottaglie o al Centro spaziale di Matera. Gli scolari potranno toccare con mano e maturare ulteriori esperienze che potranno accompagnare il loro percorso di studi e di vita verso le attività aerospaziali.    

La IV Edizione di Destinazione Futuro, realizzata con ScuolattivaOnlus, è  patrocinata dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e beneficia del supporto del Gruppo Enav, società nazionale per il controllo del traffico aereo,  e di Leonardo, azienda attiva nell’Aerospazio Difesa e Sicurezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destinazione Futuro: alla Base Onu il congresso scientifico dei ragazzi

BrindisiReport è in caricamento