Accompagnatore naturalistico di parchi e aree protette, presentato il corso

La domanda di partecipazione scadrà il prossimo 15 ottobre 2020 e deve essere consegnata tramite i seguenti indirizzi di posta elettronica: proloco-brindisi@libero.it  e prolocobrindisi@pec.it

BRINDISI - È stato presentato questa mattina, in conferenza stampa, il corso di formazione per accompagnatore naturalistico per parchi ed aree protette organizzato dall’associazione pro loco Brindisi. Il corso, finanziato dalla Regione Puglia, è finalizzato ad un approfondimento delle tematiche ambientali relative ai parchi e alle aree protette, in particolare del territorio Brindisino, affinché coloro che operano nel territorio possano svolgere l’attività di vigilanza, formazione ed informazione per la fruizione degli stessi parchi. Al corso, la cui partecipazione è gratuita, saranno ammessi 15 candidati utilmente collocati nell’apposita graduatoria redatta sulla base di quanto stabilito nel bando.

Alla conferenza stampa di presentazione erano presenti l’assessore regionale all’ambiente Giovanni Stea, l’assessore all’ambiente del Comune di Brindisi, Roberta Lopalco, il presidente della pro loco Brindisi, Marcello Rollo, il responsabile nazionale delle guardie volontarie, Angelo Pomes, e un responsabile del consorzio Asi, l’ingegner Solito. “Questo è un bando che ho messo in atto nel dicembre del 2018” – ha dichiarato l’assessore Stea - all’indomani della mia nomina da assessore all’ambiente. È un qualcosa voluto da me e oggi iniziamo a raccogliere i primi frutti a livello regionale. Ci sono sette associazioni che hanno partecipato a questo bando dove la Regione ha messo circa 40 mila euro e c’è anche la partecipazione delle associazioni ambientali. Quindi ben venga questo lavoro che si sta svolgendo su tutto il territorio regionale per far comprendere ai nostri giovani che c’è un’altra alternativa a lavoro”.

La locandina del corso di formazione-2

“Abbiamo partecipato a un bando e l’abbiamo vinto” – ha afferma Marcello Rollo - vorremmo rivalutare e rilanciare questi nostri parchi e oasi che abbiamo e, nel frattempo, dare la possibilità a tanti ragazzi e meno ragazzi di avere una certa professionalità”. Per l’assessore Lopalco, invece, il corso è un’opportunità per creare delle competenze, delle professionalità sul territorio, per valorizzare, tutelare e farne conoscere le bellezze: “Spesso quando parliamo di ambiente a Brindisi parliamo solo di cose negative. In realtà non è vero perché Brindisi da un punto di vista ambientale ha da offrire tanto e parliamo di cose belle: oasi naturalistiche e parchi urbani. Brindisi ha una dotazione di parchi urbani importante che, devo riconoscere, è difficile anche da gestire. Quindi ben venga se ci sono queste iniziative che, in qualche modo, creando delle competenze, sensibilizzano anche i cittadini ad una corretta fruizione oltre che ad una conoscenza, in modo tale che se ne possano appropriare davvero, con consapevolezza, perché spesso si fruisce dei parchi senza avere quella attenzione nei confronti del contesto ambientale che stiamo vivendo”.

La conferenza stampa di presentazione è proseguita con l’intervento dell’ingegnere Solito che ha parlato dell’invaso del Cillarese e delle aree verdi che lo circondano, un’oasi di protezione faunistica che ha delle peculiarità che hanno a che fare anche con la flora e la fauna.  Attualmente l’area non è aperta al pubblico. I criteri di selezione per il corso di formazione, come spiegato dal dottore Angelo Pomes al termine della conferenza stampa, sono basati esclusivamente sul curriculum portato dal candidato. Il corso si svolgerà dal 19 ottobre 2020 al 24 febbraio 2021 presso la sede della pro loco, in via Sabaudia 12, a Brindisi, e avrà una durata complessiva di 200 ore tra attività di formazione d’aula e attività collaterali, come visite didattiche nei parchi e nelle aree protette. La domanda di partecipazione al corso scadrà il prossimo 15 ottobre 2020 e deve essere consegnata tramite i seguenti indirizzi di posta elettronica: proloco-brindisi@libero.it  e prolocobrindisi@pec.it. Maggiori informazioni sono consultabili sul sito internet dell’associazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

  • Oltre duemila ulivi secolari ancora vivi grazie a cure naturali: la testimonianza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento