Lunedì, 27 Settembre 2021
Green

Centro faunistico provinciale, rinnovata la convezione con la regione

Ormai è punto di riferimento per risolvere casi riguardanti varie specie di uccelli, mammiferi o rettili, fornire assistenza e attività di sensibilizzazione

BRINDISI - Avrà continuità la convenzione tra la provincia di Brindisi e la regione Puglia – sezione gestione sostenibile delle risorse forestali e naturali e osservatorio faunistico regionale, dirette da Domenico Campanile, finalizzata al sostegno delle attività di recupero, cura, riabilitazione e rilascio in natura, svolte dal “Centro Fauna Selvatica” nelle due sedi di Brindisi e di Ostuni. L’attenzione dei cittadini verso le specie selvatiche bisognose di aiuto è alla base di un costante impegno del centro faunistico della provincia di Brindisi, divenuto nel tempo significativo punto di riferimento per: risolvere casi riguardanti varie specie di uccelli, mammiferi o rettili, fornire assistenza sul posto o a distanza, svolgere educazione naturalistica rivolta alla conoscenza della biologia delle specie selvatiche e del loro habitat.   

Accanto alla collaborazione con la sezione di Patologia Aviare del dipartimento di Medicina Veterinaria (Università di Bari) che ha anche il ruolo di direzione sanitaria del centro recupero selvatici regionale di Bitetto, il centro faunistico della provincia di Brindisi è impegnato in censimenti di specie selvatiche  effettuati  in aree del parco naturale regionale “Saline di Punta della Contessa”, della riserva naturale regionale “Bosco di Cerano” e dell’oasi di protezione “Invaso del Cillarese”. Si tratta di un monitoraggio conoscitivo del patrimonio naturalistico su specie ornitiche, promosso dalla sezione gestione sostenibile delle risorse forestali e naturali della regione Puglia, che guida e coordina le attività di tutti i centri territoriali faunistici pugliesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro faunistico provinciale, rinnovata la convezione con la regione

BrindisiReport è in caricamento