Green

Rimozione dei rifiuti costieri: arriva il contributo della Regione

Lo prevede una modifica a una delibera dell’aprile 2019 approvata ieri dalla giunta regionale

La Regione Puglia concede un contributo ai Comuni per la rimozione dei rifiuti che si accumulano sulle aree costiere. Lo prevede una modifica della delibera n. 635 del 4 aprile 2019 approvata ieri (lunedì 14 dicembre) dalla Giunta regionale Puglia, nella parte in cui prescrive i termini per la conclusione degli interventi di rimozione dei rifiuti abbandonati e/o spiaggiati sulle aree costiere.

L’esecutivo ha infatti introdotto la possibilità di rimozione dei rifiuti in prossimità della stagiona balneare 2021, purché non in sostituzione di servizi già compresi nei contratti vigenti relativi al servizio di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani, né nei contratti relativi ai servizi di gestione delle aree naturali protette.

La Giunta ha dunque fissato il nuovo termine per l’esecuzione degli interventi inderogabilmente al 30 giugno 2021, pena la perdita del contributo, indipendentemente dall’entità dell’importo concedibile e dalla presenza nell’area costiera di aree naturali protette.
La trasmissione della documentazione completa- comprovante l’avvenuta esecuzione del servizio di rimozione dei rifiuti, finalizzata all’ottenimento dell’erogazione del saldo del contributo concesso, come dettagliata nella delibera di giunta regionale 635/2019- dovrà essere trasmessa entro il 30 settembre 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimozione dei rifiuti costieri: arriva il contributo della Regione

BrindisiReport è in caricamento