menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fonti rinnovabili: finanziamento da 730mila euro per Brindisi

Brindisi capofila del progetto interregionale Co-Clean, cui aderiscono anche Albania, Montenegro e Racale e un Comune molisano

BRINDISI - Nell’ambito del Programma di cooperazione territoriale europea interregionale Ipa Cbc Italia-Albania-Montenegro 2014/202 il Comune di Brindisi ha ottenuto un finanziamento di 730mila euro per il Progetto Co-Clean.In particolare il progetto ha come scopo la promozione di pratiche e strumenti innovativi che abbiano l’obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio ed altri inquinanti, ma anche migliorare l'efficienza energetica nel settore pubblico ed incrementare l'uso delle varie forme di energia rinnovabile. 

Il Comune di Brindisi è capofila con altri due partner italiani: il Comune di Racale (Lecce) ed il Consorzio per lo sviluppo industriale della Valle del Bifero (Molise); partner albanese è invece il Comune di Valona, partner montenegrino è il Comune di Berane. 

L’azione pilota da attuare con il finanziamento è ispirata ai principi della democrazia energetica con l’obiettivo di costituire a livello locale una cooperativa energetica, una comunità di cittadini prosumer in grado di produrre da fonti rinnovabili l’energia necessaria al proprio fabbisogno.

“Attraverso le opportunità della cooperazione trasfrontaliera - spiega l’assessore alla Programmazione economica Roberto Covolo -, il Comune di Brindisi ha intercettato un nuovo finanziamento per sperimentare uno strumento di innovazione sociale finalizzato alla transizione energetica della città. Vogliamo creare con i cittadini una cooperativa che attraverso le fonti rinnovabili sperimenti un nuovo modello di democrazia energetica per Brindisi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento