menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio Torre Guaceto: "Si attui seria politica di tutela ambientale"

Legambiente: "Se dovesse essere confermata la tesi del dolo ci troveremmo dinanzi ad un vero e proprio atto criminale"

“Se dovesse essere confermata la tesi del dolo ci troveremmo dinanzi ad un vero e proprio atto criminale. Davanti a un episodio, che sembrerebbe configurarsi come l’ennesimo gesto intimidatorio nei confronti dei membri del Consorzio di gestione della Riserva di Torre Guaceto, risulta sempre più difficile credere alla casualità o al destino cinico e baro – commentano Antonio Nicoletti, Responsabile Aree protette di Legambiente e Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al Consorzio di gestione e al Wwf, suo componente, e facciamo un plauso al lavoro dei Vigili del fuoco, che hanno impedito che le fiamme raggiungessero le vicine abitazioni".

"Purtroppo, tali accadimenti, restano una terribile piaga del nostro Paese perché distruggono habitat e paesaggi, mettendo in crisi anche tante economie locali che hanno scommesso sul turismo. Quello che è accaduto dimostra che non bisogna abbassare la guardia e che occorre lottare utilizzando tutti gli strumenti necessari. La lotta a questi veri e propri delitti ambientali, che tengono sotto scacco un intero territorio e non solo la Riserva di Torre Guaceto, non può prescindere dalla sensibilizzazione dei cittadini e delle comunità locali, che sono le prime sentinelle sul territorio".

"È necessario, poi, un cambio di rotta da parte delle istituzioni locali affinché si attui una seria politica di tutela ambientale, che preservi le splendide risorse naturali presenti in un’area di pregio naturalistico come quella della riserva di Torre Guaceto. Compiere un importante passo in avanti nella tutela della preziosa biodiversità dei nostri luoghi, a partire dalle aree protette, significa dare una concreta opportunità per lo sviluppo economico e sostenibile di un territorio, e permettere la conservazione della natura, oltre che generare notevoli benefici sociali, economici e ambientali”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Attualità

    Siap, il segretario generale nazionale Tiani in visita a Brindisi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento