menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La potatura e il mondo nascosto dei vigneti: gli studenti imparano sul campo

Vincenzo Pugliese, insieme alle aziende agricole Tre Stelle e Pugliese Vincenzo, ha tenuto una lezione pratica agli studenti del quinto anno dell'istituto agrario “Pantanelli-Monnet” di Ostuni

OSTUNI – Non solo orti scolastici. L’agronomo Vincenzo Pugliese, insieme alle aziende agricole Tre Stelle e “Pugliese Vincenzo”, ha intrapreso un percorso formativo anche presso l’istituto tecnico-agrario “Pantanelli-Monnet” di Ostuni. Dopo aver ristrutturato un vigneto tramite diverse forme di allevamento, Pugliese, nella giornata di sabato (19 maggio), ha tenuto una lezione sulla potatura verde ai ragazzi del quinto anno.

In particolare, la ristrutturazione ha riguardato un vigneto di uva da tavola di circa 20 anni, dando le diverse forme di allevamento alla vite che possono essere studiate dai ragazzi. Con nonno Antonio Pugliese, che alla veneranda età di 83 anni ancora lavora nei capi, e alcuni componenti delle due aziende sono state fatte la potatura (in particolar modo quella verde) sul vigneto e forme di allevamento quale l’alberello, il cordone speronato, il doppio cordone speronato. Inoltre è stato ristrutturato un tendone, con dei costi sostenuti dalle due aziende.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma in cosa consiste la potatura verde? “Consiste – spiega Pugliese – nelle operazioni di spollonatura, ossia l’eliminazione di germogli che si 6a1e16d0-da81-4c8e-af1d-1554168465e9-2sono originati alla base del tronco da piante di origine americana. E poi: nella scacchiatura, ossia l’eliminazione di germogli sterili sul tronco e sulla parte produttiva della vite, lasciando quei germogli utili per la forma di allevamento che si vuole ottenere; nella defogliazione; nella cimatura; nella legatura; nel palizzamento, ossia l’orientamento dei tralci della vite lungo le strutture di ferro”

Inoltre i ragazzi hanno fatto il giro del vigneto, raccogliendo del materiale attaccato da funghi e da insetti. A loro sono stati piegati i prodotti e i metodi di lotta con cui intervenire in base alle eventuali malattie della pianta, oltre ai vari insetti presenti nel vigneto. A tal proposito sono stati mostrati diversi grappoli da cui sono fuoriusciti insetti che si nutrono di polline, estremamente nocivi sia per le colture dirette che indirette.

“E’ stata una lezione importantissima per i ragazzi della classe quinta – conclude l’agronomo – perché abbiamo spiegato non solo l’importanza delle operazioni di potatura verde ma anche l’importanza del controllo fitosanitario del vigneto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento