life

Giornate Fai di Primavera: gli appuntamenti nel Brindisino

La Casa di Virgilio e la Chiesa San Paolo di Brindisi, la Chiesa di San Giovanni Battista a Francavilla Fontana e la Chiesa Sant'Anna a Mesagne. Sono questi i "luoghi" del Brindisino selezionati dal Fondo Ambientale Italiano per la 24esima edizione delle Giornate Fai di Primavera

BRINDISI – , in scena il 19 e il 20 marzo prossimo, che vedrà l’apertura al pubblico di 900 luoghi in tutta Italia tra chiese, ville e palazzi, giardini, castelli e aree naturali. Archivi storici, musei, scali ferroviari e molto altro.

“Sono più di 900 le aperture straordinarie in programma per la 24° edizione delle Giornate Fai di Primavera – si legge nella pagina La casa di Virgilio sulla scalinata romanaweb di presentazione dell’evento - un'edizione importante dedicata al tema della trasformazione perché in questi 24 anni l'Italia è cambiata anche grazie al Fai: ne è cambiata la geografia attraverso l'opera meritoria della Fondazione che ha salvato tanti luoghi preziosi di Italia e li ha resi accessibili al pubblico, ne è cambiata la percezione da parte delle persone perché oltre 9000 luoghi sono ritornati ad essere parte del paesaggio vissuto dalla gente in occasione della più grande manifestazione nazionale dedicata ai Beni Culturali”.

“Sono stati 8.500.000 gli italiani che in questi 23 anni li hanno riscoperti, scendendo in piazza e mettendosi ordinatamente in coda per assistere allo spettacolo unico di un'Italia che rinasce e torna a svelare i suoi tesori e a raccontare le sue storie. Accadrà anche quest'anno grazie all'impegno delle Delegazioni e dei volontari del Fai che hanno selezionato con cura le aperture in tutta la penisola per regalare alle migliaia di visitatori quell'emozione unica che rende speciale questo evento. Succederà in 380 località di tutte le regioni, dove 30mila ragazzi delle scuole, i nostri apprendisti ciceroni, accompagneranno alla visita di beni e monumenti, sovvertendo quegli stereotipi che li vogliono “sdraiati” e passivi”.

chiesa madre mesagneNel Brindisino si potranno visitare quattro beni architettonici. La Casa di Virgilio, in via Colonne: “Nella Divina Commedia, Dante ricorda che Publio Virgilio Marone è morto a Brindisi e la tradizione racconta che il poeta latino ha trascorso le ultime ore in una “abitazione humile”, di cui sono rimaste alcune tracce all’interno di una casa privata”, si legge nella descrizione. Sarà aperta al pubblico sabato 19 marzo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Alle 11 ci sarà un’esibizione di studenti del liceo musicale e un’estemporanea degli studenti dell’Artistico. Chiesa San Paolo Eremita, in via Annibale De Leo: “Il complesso del convento e della chiesa nasce alla fine del XIII secolo. All’interno della chiesa sono conservati numerosi altari di epoca barocca e tele di ispirazione sacra dagli inizi del XVII secolo”. Sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, sia sabato che domenica. Tra le altre iniziative, mostra documentaria nella “Biblioteca Pubblica Arcivescovile Annibale De Leo di Brindisi” con documenti inediti relativi al Convento di San Paolo e alla Casa di Virgilio.

A Francavilla, invece, si potrà visitare la chiesa di San Giovanni Battista in via San Giovanni, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. A Mesagne, infine, sarà aperta al pubblico la chiesa di Sant’Anna, in piazza Orsini del Balzo “Uno straordinario esempio di barocco salentino, realizzato nella seconda metà del XVII secolo”. Accessibile dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate Fai di Primavera: gli appuntamenti nel Brindisino

BrindisiReport è in caricamento