life Centro Storico

Fabbriche circondate dalle campagne: a lezione di permacultura

La Permacultura è un processo integrato di progettazione che dà come risultato un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico. Applicando i principi e le strategie ecologiche si può ripristinare l'equilibrio di quei sistemi che sono alla base della vita

BRINDISI – “La Permacultura è un processo integrato di progettazione che dà come risultato un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico. Applicando i principi e le strategie ecologiche si può ripristinare l'equilibrio di quei sistemi che sono alla base della vita. La Permacultura è la progettazione, la conservazione consapevole ed etica di ecosistemi produttivi che hanno la diversità, la stabilità e la flessibilità degli ecosistemi naturali. Allo stesso modo si applica a strategie economiche e alle strutture sociali. La Permacultura si può definire una sintesi di ecologia, geografia, antropologia, sociologia e progettazione” (dal sito ufficiale dell’Accademia italiana di permacultura).

Si parlerà di permacultura a Brindisi venerdì 30 gennaio, in via Porta Lecce 80 presso la sede di Brindisi Bene Comune alle ore 18, anche con la proiezione di un video dedicato. L’ospite ed il relatore della serata sarà Ignazio Schettini, un agronomo da molti anni vicino alla permacultura, e che è stato nell’ultimo periodo a formarsi in Australia, dove la permacultura è nata; prima a lavorare all'Istituto australiano di permacultura con Geoff Lawton e poi proprio da Bill Mollison, il professore che l’ha formulata. Schettini ovviamente è a sua volta anche permacultore, si occupa di un'azienda agricola di sua proprietà con un progetto di 'city farm' a Bari.

Parmacultura-2L’agronomo barese sta inoltre cercando di organizzare il Mediterranean Bike Tour, un giro in bici per tutti i siti di permacultura del Mediterraneo così da poter documentare come ogni paese cerca di superare problemi tipici dell’area come la desertificazione e la scarsità di acqua. A Brindisi, Schettini terrà un seminario introduttivo sulla permacultura intitolato 'Ripartiamo dalla nostra terra’. La serata prevede la relazione sull’esperienza personale di Ignazio Schettini, un video di 40 minuti sulla stato dell’agricoltura, ed elementi di storia e definizione del termoine permacultura, che deriva da un mix di termini inglesi, sia permament agricolture, che permanent culture.

Per Brindisi, un’occasione per riflettere sugli interventi possibili per gestire l’attuale situazione del paesaggio agricolo attorno all’area urbana, che presenta elevate criticità in alcune zone, ma anche grandi possibilità di ripristino dei equilibri in molte altre. Il punto: conquistare a questa filosofia economica, ambientale e dunque di vita i protagonisti principali, i piccoli agricoltori, ma anche le aziende più grandi, e chi si deve occupare del riassetto urbanistico del territorio, o chi si vuole mettere comunque alla prova con la sfida della permacultura alle attuali tendenze.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbriche circondate dalle campagne: a lezione di permacultura

BrindisiReport è in caricamento