menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da casa a scuola in bici: "Concorso a premi per gli alunni green"

La proposta dell'associazione sportiva Frriend's bike per incentivare la mobilità sostenibile nelle scuole

L’Asd Friend’s bike propone di incentivare la mobilità sostenibile fra gli alunni, attraverso l’istituzione di una “tessera a punti consegnata ad ogni studente, sulla quale  venga apposto un bollino ogni qual volta si rechi a scuola a piedi o in bicicletta” e altre iniziative analoghe. Tale proposta è contenuta in una lettera aperta indirizzata al sindaco di Brindisi, al dirigente dell’ufficio scolastico provinciale, ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Pubblichiamo di seguito la missiva.

Salve, siamo la Asd Friends’ Bike di Brindisi, associazione praticante il ciclismo amatoriale e il cicloturismo per diletto, che dalla sua fondazione, circa cinque anni fa, attraverso varie iniziative promuove la mobilità dolce e sostenibile. Consideriamo la bicicletta come il mezzo di trasporto salutare, economico,  ecologico, rispettoso del prossimo e dell’ambiente per eccellenza, l’ideale per gli spostamenti in centri urbani, come la nostra città di Brindisi, di dimensioni medio piccole e tutte in piano, ovvero senza salite particolarmente impegnative, dal clima mite e temperato in ogni periodo dell’anno.

Guardiamo con altrettanta attenzione alla mobilità pedonale, vivendo in una realtà urbana a misura d’uomo e di pedone, le cui distanze massime tra punti estremi ammontano a pochi chilometri.

D’altro canto Brindisi, città già definita ad alto rischio ambientale, con la presenza di due poli, chimico ed energetico, di rilevanza nazionale, registra un uso troppo intensivo di veicoli a motore, per via di un’inveterata abitudine all’uso dell’auto anche per percorrenze minime che, aggiungendo emissioni ad emissioni, crea con ogni probabilità, ulteriore nocumento alla qualità dell'aria,  con probabili ripercussioni sulla salute dei cittadini che non sta certo a noi definire in questa sede.

Per le ragioni sopra esposte, come Associazione proponiamo alle SSVV di adottare sistemi volti ad incentivare la mobilità ciclistica e pedonale da e per gli istituti scolastici, convinti, oltre che dell’opportunità che si pone sul piano del decongestionamento del traffico veicolare urbano,  in cui quello da e per le scuole ha un’incidenza importantissima in concomitanza con gli orari di entrata ed uscita degli scolari, del grande messaggio educativo, pedagogico e formativo di siffatte iniziative verso quelli che saranno i cittadini di domani.

Si pensi, ad esempio, al sistema della tessera a punti consegnata ad ogni studente, sulla quale  venga apposto un bollino ogni qual volta si rechi a scuola a piedi o in bicicletta, in modo di fare partecipare a fine anno ad un apposito concorso a premi gli alunni, le scolaresche e gli istituti più virtuosi.

Iniziative similari, già collaudate in altre zone d’Italia, sono diverse e diffuse, si possono reperire in rete e traslare alla nostra realtà locale con il concorso di tutti, Ufficio Scolastico Provinciale, Dirigenti Scolastici, Docenti, Alunni,  Amministrazione Comunale, Polizia Locale, Associazioni e cittadini. Come Asd Friends’ Bike lanciamo questa idea, convinti delle ricadute e benefici positivi per il contesto cittadino e per i soggetti coinvolti.

Il prossimo anno scolastico è alle porte, sarebbe a nostro avviso auspicabile che sia foriero di una ventata di novità anche sul piano della mobilità cittadina e segnatamente di quella degli studenti verso le scuole. Sicuri dell’attenzione che rivolgerete a questa nostra proposta e in attesa di cortese riscontro, inviamo i nostri saluti più cordiali.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento