Green Mesagne

MessApi, nasce un nuovo miele a Km Zero "made in Mesagne"

È un miele prodotto da Andrea Turrisi, giovane produttore agricolo mesagnese

MESAGNE - Si chiama MessApi - con un gioco di parole che ricorda Messapia, l’antico nome della città – l’ultimo ritrovato della nostra terra. È un miele prodotto da Andrea Turrisi, giovane produttore agricolo mesagnese, e nasce da un confronto di idee avuto presso l’Ufficio Agricoltura del Comune di Mesagne con l’assessore alle Attività Produttive Anna Maria Scalera e la dirigente Lucia Baldassare, le quali hanno incoraggiato l’agricoltore a «dare un marchio» alle proprie produzioni a Km Zero per valorizzarle al meglio sul mercato e legarle alla promozione del territorio.

ft1-3-2Così è nato il primo vasetto di miele “confezionato” che il produttore ha voluto presentare proprio nell’Ufficio comunale dove quest’idea era nata. «È una storia semplice e bella – ha commentato l’assessore Scalera – che rende consapevoli di come a volte basti una chiacchierata incoraggiante e le giuste indicazioni tecniche per valorizzare il duro ed appassionato lavoro che i nostri agricoltori svolgono quotidianamente nelle proprie tenute. Ci auguriamo che Andrea possa essere esempio per tutti i produttori locali perché promuovano con tutti i mezzi i propri prodotti in un momento storico in cui la richiesta di produzioni locali e genuine è in continua crescita. Come Amministrazione Comunale – ha fatto sapere l’assessore – sosteniamo la valorizzazione del territorio e delle sue produzioni e vorremmo realizzare a breve un mercatino periodico “a Km 0” che offra ai mesagnesi ed ai visitatori prodotti locali di massima qualità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MessApi, nasce un nuovo miele a Km Zero "made in Mesagne"

BrindisiReport è in caricamento