Ostuni. Nuovi orari per le isole ecologiche mobili per la raccolta nelle aree rurali

Dal 23 marzo saranno modificati gli orari di conferimento per venire incontro alle esigenze dell'utenza

OSTUNI - L’assessorato all’ecologia e ambiente del Comune di Ostuni, venendo incontro alle esigenze degli utenti delle aree rurali e nell’ottica di raggiungere sempre più alti standard di decoro urbano, attraverso un atto d’indirizzo ha disposto che gli uffici di sua competenza, il Dec e il comando di polizia locale, si adoperino dal 23 marzo e, comunque nel più breve tempo possibile, la modifica degli orari di espletamento del servizio di raccolta rifiuti nell’area rurale.

Nello specifico saranno modificati gli orari per il conferimento dei rifiuti solidi urbani da parte delle utenze domestiche delle aree rurali mediante l’utilizzo delle diverse postazioni “Isole Ecologiche Mobili” dislocate sul territorio comunale. A partire dal 23 marzo per ogni postazione di “Isola Ecologica Mobile”, l’orario di esecuzione della seconda giornata di servizio sarà dalle ore 13:30 alle ore 17:30. Rimane invariato quanto stabilito invece per la prima giornata di servizio il cui orario di espletamento sarà dalle ore 06:30 alle ore 11:30.

Ad esempio, il predetto servizio sarà svolto con la seguente modalità: la postazione P01 “Rosa Marina 1 – S.C. Taverne” attivata il mercoledì ed il sabato dalle ore 06:30 alle ore 11:30, nella giornata del mercoledì seguirà l’attuale orario (06:30 – 11:30), mentre, nella seconda giornata (sabato) effettuerà il servizio dalle ore 13:30 alle ore 17:30.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento