Progetto nazionale "#plasticfreegc": spot girato a Torre Guaceto

Andrà in onda sulle reti televisive nazionali a partire dal 12 luglio. Obiettivo: sensibilizzare i cittadini affinché sviluppino una maggiore responsabilità e attenzione verso le questioni ambientali

CAROVIGNO - Mostrato in anteprima nazionale, lo spot televisivo girato presso l’Area Marina Protetta di Torre Guaceto, dalla Guardia costiera e dalla Rai, con l’obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico sull’importanza della lotta alla dispersione delle microplastiche in mare e sulle conseguenze dannose che la plastica produce per le coste, i mari e la salute dell’uomo. 

Lo spot #plasticfreegc andrà in onda sulle reti televisive nazionali a partire dal 12 luglio. L’auspicio è che stimoli gli spettatori alla conversione green dei propri comportamenti quotidiani.

ministro costa torre guaceto-2

L’evento si è svolto nell’ambito della conferenza stampa di presentazione del progetto #plasticfreegc promosso dal comando generale del corpo delle Capitanerie di porto Guardia costiera su mandato del Ministero dell’Ambiente della tutela del Territorio e del Mare tenutasi presso la base navale di Roma, a Fiumicino.

Il video del backstage 

L’obbiettivo della campagna è sensibilizzare i cittadini affinché sviluppino una maggiore responsabilità e attenzione verso le questioni ambientali, ed attuino comportamenti attivi e virtuosi finalizzati al rispetto e alla conservazione degli habitat marini, il tutto mettendo in campo iniziative di educazione ambientale. 

All’evento, sono intervenuti il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, e il comandante generale del Corpo, l’ammiraglio Giovanni Pettorino, i quali hanno raccontato i dettagli della stretta collaborazione tra i due enti che ha come fine ultimo la promozione della cultura della sostenibilità ambientale. E non poteva mancare il Consorzio di Gestione di Torre Guaceto. 

La pubblicità progresso girata nell’area protetta ha visto gli operatori del comando generale della capitaneria e della Rai impegnati negli ultimi giorni di maggio, con il supporto del Consorzio di Gestione della Riserva.

Affinché l’idea che sta alla base del progetto si concretizzasse dando vita al migliore degli spot possibili, il territorio è venuto in soccorso dei professionisti all’opera. Hanno partecipato in qualità di comparse nella pubblicità, infatti, numerose associazioni e privati cittadini che hanno raggiunto Torre Guaceto muovendo da tutta la provincia. E’ stato un lavoro intenso che ha visto impegnate una corposa troupe e decine di persone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Torre Guaceto è stata scelta quale location ideale per la realizzazione di questo spot – ha dichiarato il presidente del Consorzio, Corrado Tarantino – perché, da sempre, la governance di Torre Guaceto coniuga la stringente tutela dell’area protetta con le politiche di sviluppo sostenibile. Siamo diventati un simbolo europeo della lotta per la protezione dell’ambiente e la fruizione green. L’essere stati premiati con la scelta della nostra area protetta per il girato della pubblicità progresso ci riempie di gioia. Ci conferma che stiamo procedendo sulla via giusta. Sin dall’avvio dei servizi all’utenza, presso il nostro lido, abbiamo abbandonato i piatti e bicchieri di plastica, in favore di quelli fatti con materiali biodegradabili e compostabili, siamo stati tra i primi in Italia a farlo e ne siamo fieri. Durante l’incontro di presentazione dello spot, ho ringraziato personalmente il ministro Sergio Costa per il supporto che il Ministero dell’Ambiente ha sempre assicurato a Torre Guaceto e l’ho invitato a raggiungerci in Riserva, speriamo di averlo presto tra noi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento