Green

Colonie feline e randagismo: incontro a San Vito dei Normanni

Amministrazione comunale e Polizia Locale hannko fatto il punto della situazione con il responsabile veterinario dell'Asl

SAN VITO DEI NORMANNI - Su convocazione del sindaco, si è tenuta ieri mattina (12 aprile) presso il Municipio di San Vito dei Normanni una riunione sulle politiche a tutela degli animali d'affezione che, come previsto nel Dup (Documento Unico di Programmazione) di recente approvato, rappresenta uno degli obiettivi operativi di questa Amministrazione Comunale.
Alla riunione, convocata per dissipare ogni dubbio sulle misure e i provvedimenti attuabili dall'amministrazione comunale conformemente alla normativa di settore vigente (in particolare la legge regionale Puglia n. 2/2020), hanno partecipato il vice sindaco Antonio Santoro, il consigliere con delega alle problematiche del randagismo Annalisa Mellaro, il comandante la Polizia Locale, Palma Passante, e il responsabile Asl, Donato Sole.

Il primo argomento affrontato è stato quello relativo alle colonie feline. Avendo stabilito con deliberazione di giunta n.29 del 25 febbraio di aderire all'iniziativa "I felini di Puglia", si è fatto il punto della situazione prendendo atto della circostanza che sono già pervenute varie istanze di censimento di colonie feline presenti sul territorio comunale che contribuiranno, anche attraverso la sterilizzazione, a controllare le nascite e di conseguenza risolvere problematiche di ordine igienico-sanitario.  Con riferimento ai cani si è fatta innanzitutto chiarezza su alcuni argomenti sui quali purtroppo c'è spesso disinformazione.

Innanzitutto, Donato oSole ha sottolineato la circostanza che il Comune di San Vito dei Normanni, grazie ad un accordo con il Comune di Brindisi, ha la possibilità di usufruire di posti tanto presso il Canile sanitario quanto presso il canile rifugio. In forza di tale accordo diversi cani vaganti sono stati già ricoverati nella struttura e, salvo un caso di un soggetto con problematiche di socializzazione, tutti affidati in adozione. Inoltre, ravvedendo la normativa vigente nel controllo delle nascite la misura più importante e risolutiva rispetto al problema del randagismo, il comandante Passante ha riferito come imminente la predisposizione di eliberazione - e relativo Bando - per il riconoscimento di un contributo economico ai proprietari di cani che procederanno alla sterilizzazione.  L'incontro si è concluso con la convocazione di un ulteriore "tavolo tecnico" con l'assessore ai Lavori Pubblici, il responsabile dell'Utc e il progettista incaricato della progettazione del canile per giungere tempestivamente alla costruzione di un canile sanitario che rappresenta il primo imprescindibile step per una gestione responsabile del randagismo nell'ottica di una politica sempre più attenta alla tutela degli animali d'affezione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colonie feline e randagismo: incontro a San Vito dei Normanni

BrindisiReport è in caricamento